tizCambiamo ancora e parliamo questa volta di poesia. Di poesia a Torino. Allora non possiamo fare a meno di citare un personaggio del calibro di Tiziano Fratus, classe 1975. Poeta, critico e drammaturgo, ha al suo attivo la pubblicazione di un buon numero di raccolte poetiche quali Lumina, l’inquisizione ed il ciclo Il Molosso tradotte anche in portoghese, in francese, in slovacco ed inglese ed e’ di prossima uscita una sua raccolta per Guanda. Tra l’altro, dirige il centro il Festival ed Edizioni Torino Poesia, la stagione Dissezioni presso il Teatro Fondamenta Nuove di Venezia ed e’ fondatore di ManifatturAE.
A questo punto, considerato il poco sostegno dato alla letteratura di genere in quanto ritenuta di serie “B”, ci si aspetterebbe che almeno un poeta come Tiziano tanto promettente a livello nazionale ed internazionale, la cui arte e’ per definizione alta, fosse adeguatamente sostenuto dalle istituzioni culturali e dagli editori. Invece molta della sua attivita’ si basa solo sulla sua forza di volonta’ e desiderio artistico. Non per nulla molti bravi poeti italiani preferiscono trasferirsi in Francia dove ottengono facilmente molti piu’ riconoscimenti, pure di tipo economico (anche i poeti devono mangiare)…

Annunci