Le telefonate in Giappone hanno sortito buoni risultati. Ora non resta che attendere gli sviluppi…
Nel frattempo, proseguo con le traduzioni per ALIA5 Japan (diciamo solo che la scelta degli autori ha colpito anche i giapponesi per il fatto che e’ molto difficile persino li’ riunire autori di tale livello). Un passo alla volta!

 

youkE a proposito di come viene vista la fantascienza in Giappone, la NHK (il canale corrispettivo della Rai) ha appenna trasmesso il 21 di questo mese il documentario 21 seki wo yume mita hibi – Nihon SF no 50 nen (I giorni in cui si sogno’ il 21 secolo – 50 anni di fantascienza giapponese) presentato dallo scrittore e sceneggiatore Koyama Kudo e dall’attrice Kuriyama Chiaki (la Gogo Yubari di Kill Bill), con interviste a scrittori del calibro di Komatsu Sakyo, Tsutsui Yasutaka eccetera. Praticamente come veder passato sulla Rai uno speciale sulla SF presentato da Monica Bellucci e Augias…
Inoltre, e’ di questi giorni l’uscita della pubblicazione Discover Yokai – Nihon yokai daihyakka (Discover Yokai – Grande dizionario degli yokai giapponesi), una testata pubblicata da Kodansha, la piu’ grossa casa editrice giapponese, con ogni numero dedicato ad un particolare mostro del folklore giapponese (si inizia con il kappa per poi proseguire con gli Oni, gli orchi nipponici!) e che ospita racconti originali di studiosi, autori, mangaka e illustratori del livello di Konaka J. Chiaki, Aramata Hiroshi, Komatsu Kazuhiko, Mizuki Shigeru, Terada Katsuya e cosi’ via.

 

Non male per una letteratura che in Italia si continua testardamente a considerare di serie B.

Annunci