Ok, un po’ di promozione (ehi, bisogna pur mangiare, no?)

Get wild and tough…E’ uscito il numero 39 di Igyo korekushon con incluso Tetsu to hi kara (Dal ferro e dal fuoco), il mio racconto scritto appositamente per l’antologia nipponica!!!
Igy39Ma che cos’e’ Igyo korekushon? Si tratta della piu’ importante serie antologica di letteratura fantastica edita in Giappone. Nata nel 1997 da un’idea dello scrittore Inoue Masahiko, che ne e’ anche il curatore, ad oggi ne sono usciti con cadenza trimestrale ben trentanove volumi da circa seicento pagine ciascuno piu’ dieci speciali. Ognuno ospita generalmente le opere di una ventina di scrittori e di tre, quattro illustratori ispirate ad un tema particolare; i racconti vengono scritti appositamente (vi sono comunque di tanto in tanto testi ripubblicati o traduzioni di opere di scrittori americani). Le sue pagine hanno visto alternarsi i maggiori autori della letteratura di genere moderna e contemporanea. Gente come Miyabe Miyuki, Terayama Shuji, Togawa Masako, Tanizaki Jun’ichiro, Kajio Shinji, Yumemakura Baku, Yoshiyuki Junnosuke, H. H. Wells, Uchida Hyakken, Izumi Kyoka, Otsu Ichi, Ray Bradbury, Lafcadio Hearn, Komatsu Sakyo eccetera.
Gia’ il solo avere un racconto su una serie antologica di tale valore mi avrebbe reso felice. Ma c’e’ di piu’! Essendo questo il decimo anno di pubblicazione e ricorrendo anche il decennale della morte di Hoshi Shin’ichi, il piu’ famoso scrittore nipponico di racconti short short del dopoguerra, Inoue ha deciso di realizzare quello che era uno dei suoi sogni, ovvero la piu’ grande raccolta antologica di racconti brevi originali della storia letteraria giapponese moderna dedicata proprio alla figura di Hoshi (molti dei vincitori del premio a lui dedicato partecipano alla raccolta). Infatti, in Igyo korekushon Hitonigiri no igyo (Freak out collection – Un pugno di bizzarrie), editore Kobunsha, sono riuniti ben ottantuno racconti e sette brevissimi fumetti!
Essere a fianco di scrittori del calibro di Minagawa Hiroko, Mayumura Taku, Yamada Masaki, Kikuchi Hideyuki, Arai Motoko, Hirayama Yumeaki, Kobayashi Yasumi, Yazaki Arimi, artisti quali Tori Miki, Kojima Ayami, Takahashi Yosuke e a tanti amici come Asamatsu Ken, Kumi Saori, Shinoda Mayumi, Konaka Chiaki, Iino Fumihiko, Ota Tadashi, Hayami Yuji, Asagure Mitsufumi ed allo stesso Inoue (impossibile elencarli tutti! Qui l’elenco dei partecipanti) lo considero davvero un grande onore.
Inoue Masahiko e’ noto per pubblicare nelle sue antologie solo racconti di alto livello e per essere capace di scartare i testi anche degli scrittori piu’ famosi se non li ritiene all’altezza. Questo garantisce un altissimo standard alla serie.

machMa, ad essere precisi, e’ la seconda volta che un racconto di un autore non giapponese realizzato appositamente per l’antologia viene pubblicato; nel numero 32 uscito nel 2005 dal titolo Igyo korekushon Machizu (Freak out collection – Mappe magiche) era stato infatti incluso il racconto Daiteikoku no oi naru chizu (La grande mappa del grande impero) di Davide Mana, decisamente apprezzato dal pubblico giapponese.
Il racconto di Hirayama Yumeaki uscito nello stesso volume ha vinto nel 2006 il Premio dell’Associazione degli Scrittori di Mistery del Giappone.

Wasshooo!!!

井上雅彦監修の『異形コレクション』アンソロジーシリーズは、今年、10周年を迎えて記念企画として第39巻『ひとにぎりの異形』が出版されました。この本は星新一氏に捧げられ、収録は、なんと素晴らしいショートショート81篇と一コマ漫画7篇なのです! その中、自分の書き下ろし短編である「鉄と火から」も収録され、本当に光栄だと思っています。

http://www.kobunsha.com/shelf/book/isbn/9784334743550どうぞよろしくね。m(_ _)m

これからも頑張りますよー!

Annunci