Franco Pezzini sul Komatsu Sakyo Magazine

6 commenti

ks30

今日、「小松左京マガジン」第30巻イオ発行・角川春樹事務所発売は発刊され、 フランコ・ペッツィーニ(Franco Pezzini)さんが書いた、『ALIA4』3冊に関わる評論も掲載されました(私が訳した)! 評論だけではなくて、これからの国際幻想文学についての鋭いエッセイでもあるから、是非読む価値があると思います。さらに、同号に、中国の作家・教授である 呉岩さんの「マウスパッド」(翻訳:立原透耶さん)も載りますし。
つまり、「小松左京マガジン」ならではの国際的な原稿が掲載されているから、読むのは楽しみに違いありません!
フランコ・ペッツィーニさんとは、現在、イタリアのもっとも優れた、アカデミー界の幻想文学の評論家・研究者であると言っても過言ではありません。
購入は大手書店またはbk1で

Sul numero 30 del Komatsu Sakyo Magazine, una delle riviste piu’ attente anche ai nuovi movimenti della letteratura fantastica mondiale, uscito oggi in Giappone e’ stata pubblicata la mia traduzione della recensione dei tre volumi di ALIA4 originariamente edita in L’indice dei libri del mese di dicembre 2007 a cura di Franco Pezzini – preparato e competente critico del fantastico, uno dei migliori del nostro paese.
Il Komatsu Sakyo Magazine pubblicato dalla IO corporation e distribuito dalla Kadokawa Haruki Corporation di Kadokawa Haruki e’ acquistabili nelle maggiori librerie giapponesi e tramite internet.
Sullo stesso numero si segnala la traduzione per mano della scrittrice e docente universitaria specializzata in letteratura cinese Tachihara Toya del racconto Mousepad di Wu Yan, lo stesso edito in Fata Morgana 11.

FPFranco Pezzini (Torino, 1962), laureato in Diritto Canonico con la tesi
Esorcismo e magia nel Diritto della Chiesa, e studioso dei rapporti tra
letteratura e antropologia, con particolare attenzione agli aspetti
mitico-religiosi. Tra i fondatori della rivista L’Opera al Rosso, collabora alle riviste L’Indice dei libri del mese, LN – Libri Nuovi e al sito Carmilla on line (letteratura, immaginario e cultura d’opposizione). Ha pubblicato i saggi Cercando Carmilla. La leggenda della donna vampira (Ananke, 2000), e – insieme ad Arianna Conti – Le vampire. Crimini e misfatti delle succhiasangue da Carmilla a Van Helsing (Castelvecchi, 2005); attualmente e impegnato insieme ad Angelica Tintori nella redazione di un volume che sara edito dalla Gargoyle Books di Roma nel 2008.

Quando friniscono le cicale

Lascia un commento

hig… Ovvero Higurashi no naku koro ni, dojin soft creato dal circolo amatoriale 07th Expansion specializzato nelle sound novel – un sottogenere delle visual novel il quale basa l’efficacia del gioco sugli effetti e le colonne sonore. Venduto inizialmente al solo comiket, nel 2004 grazie alla possibilita’ di provare una demo scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale la sua’ popolarita’ cresce a dismisura per merito di un passaparola tra gli appassionati arrivando a vendere centomila pezzi e, a questo punto, interessando i grandi media i quali lo trasformano in un vero fenomeno multimediale che sfocia nella produzione di manga, CD dorama, giochi per PS2 e romanzi (circa una ventina pubblicati da diversi editori tra cui Kodansha e Square Enix). La sola sound novel originale ha raggiunto le cinquecentomila unita’ vendute ed i manga un totale di cinque milioni di copie. Inoltre, nel 2006 e 2007 sono uscite due serie animate rispettivamente di 26 e 24 episodi e ne e’ prevista una terza serie. A maggio di quest’anno uscira’ anche l’atteso film live.
Il grande fascino esercitato da Higurashi no naku koro ni e’ in buona parte dovuto alla storia di ampio respiro con macabri omicidi ambientati in un contesto totalmente giapponese e dall’introduzioni di elementi propri del mystery tradizionale nella forma chiamata honkaku suiri (corrisponde grosso modo all’americano whodunit o puzzler) – la letteratura gialla, infatti, nel Sol Levante e’ una delle piu’ amate e popolari.
Le canzoni portanti sia dell’anime che del film sono affidate alla vocalist Shimamiya Eiko.

L’altro fantastico

5 commenti

Una notizia che mi riguarda…

La narrativa fantastica giapponese contemporanea: una tradizione ultramoderna

aliag
Un incontro con una delle piu’ vive e innovative aree letterarie dell’Estremo Oriente. Intervengono: Massimo Soumare’, traduttore e curatore sezione ALIA Giappone, Silvia Treves, curatrice collana ALIA

-Dove: Punto prestito “Gabriele D’Annunzio” – TORINO
-Quando: venerdi’ 6 giugno 2008
-Orario: 21.00
-Contatti: tel. (+39) tel. 0114439350 – Punto prestito “D’Annunzio”
-Prezzo: gratuito
-Pubblico: tutti
-Rassegne: In biblioteca 02/08
-Enti organizzatori: Biblioteche Civiche Torinesi

Artisti giapponesi nelle Marche

Lascia un commento

SETTINTRE’ – Artisti giapponesi nelle Marche – Un progetto per la promozione del territorio della provincia di Macerata e uno scambio culturale con il Giappone.

kkDall’8 maggio prossimo sette artisti provenienti dal Giappone comporranno ed esporranno le loro opere in diverse localita’ del territorio della provincia di Macerata ed Ascoli Piceno.
L’evento rientra nelle attivita di promozione turistico culturale della Regione Marche e contribuisce ad arricchire il Museo Diffuso regionale attraverso uno scambio culturale con il Giappone.

Per quattro settimane gli artisti si immergeranno nel paesaggio fatto di morbide colline sistemate a vigna e uliveto, vivranno a contatto con la comunita locale e progetteranno la propria opera contestualizzandola allo spazio espositivo. Le opere verranno quindi esposte per tre mesi e saranno donate al comune ospitante.

L’evento e’ organizzato dalla Box societa’ cooperativa di Macerata (architetti Antonio Vitagliano e Samantha Terracone) e dal Centro linguistico Michelangelo di Yokohama (Michelangelo Terracone e Mikoto Takenaka).

Gli artisti che partecipano al progetto sono di chiara fama non solo nel loro paese di origine ma nel mondo, in particolare due tra i sette partecipano tuttora a biennali e mostre in tutta Europa; il gruppo e composto da:

– Aoyama Koyu

– Kagaya Takeshi

– Maita Masafumi

– Takenaka Kengo

– Kametani Aya

– Kenmotsu Keiko

– Yanagihara Sachiko

Due alfabeti a confronto: storie e fotografia

Lascia un commento

Presentazione della collana N&D – Nobile & Disperata, edita da CS_Libri di Torino

nd

Piccoli libri da compagnia al confine tra letteratura e fotografia per incontri inattesi e storie sorprendenti. Intervengono Silvia Treves, coordinatrice CS_Libri edizioni, Consolata Lanza, scrittrice, Cettina Calabro`, fotografa, Massimo Citi, libraio e scrittore.

– Dove: Punto prestito “Gabriele D’Annunzio” – TORINO
– Quando: venerdi` 23 maggio 2008
– Orario: 21.00
– Contatti: tel. (+39) tel. 0114439350 – Punto prestito “D’Annunzio”
– Prezzo: gratuito
– Pubblico: tutti
– Rassegne: In biblioteca 02/08
– Enti organizzatori: Biblioteche Civiche Torinesi

HAL, il futuro e’ gia’ qui (o almeno in Giappone)

8 commenti

hlE’ preoccupante notare come i telegiornali nazionali si divertano a passare la notizia che c’e’ un aumento di aspiranti maiko (geisha) in Giappone, ma evitino accuratamente di parlarci di quella che potrebbe essere una delle piu’ importanti ed innovative invenzioni in campo medico (e non solo) degli ultimi anni. Sto parlando di HAL (acronimo per Hybrid Assistive Limb) un robot suit studiato dalla CYBERDYNE che mette in pratica le scoperte fatte dal professore Sankai Yoshiyuki e dalla sua equipe di ricercatori del corso di dottorato della University of Tsukuba.
Il robot suit, che ricorda qualcosa gia’ immaginata dall’autore di manga cyber punk Masamune Shirow, nella sua applicazione medica permette di essere utilizzato per gli anziani, per la riabilitazione o per persone che abbiano le funzioni motorie danneggiate. Il movimento degli arti infatti viene comandato direttamente attraverso il segnale proveniente dalle rete neurale rilevato da sensori messi a contatto con la pelle che lo decodificano e lo trasformano in spostamento. Il tutto corredato di ulteriori sensori di controllo automatici che evitano la perdita di bilanciamento.
Il progetto dovrebbe essere completato entro l’autunno di quest’anno e dovrebbe poi iniziare la produzione in serie con, inizialmente, 400-500 esemplari l’anno realizzati. Altro punto importante, si tratta di un robot suit con possibilita’ potenzianti, ovvero ci saranno versioni in grado di aumentare le capacita’ fisiche delle persone.
Da riflettere su come un’idea nata dalla fantascienza abbia trovato un’applicazione pratica… Da da pensare, vero?

UMA

7 commenti

kp… Che sta per Unidentified Mysterious Animal.

Visto il successo del Chupacabra nel blog di Davide, a questo punto non posso certo ignorare “lui”.
Da sette anni in cattivita’ nello zoo della citta’ di Yichun nella provincia dello Jiangxi, nessuno pare abbia ancora determinato di che specie animale si tratti. Il muso e’ simile a quello di un maiale, gli occhi sono da coniglio, il corpo da volpe con una folta pelliccia gialla ed una lunga coda . Mangia sia carne che verdura…(potete vedere delle sue foto su Record China).

Un cavaliere studioso ed un drago

3 commenti

cav
Esce oggi il libro “Il cavaliere che pesto’ la coda al drago”, testo di Guia Risari, le cui illustrazioni sono state curate da Ilaria Urbinati, una giovane e valida artista italiana che ha realizzato anche i disegni di molti volumi di Torino Poesia.
Il libro sara’ disponibile in libreria nella sezione per bambini e editato da EDT nella collana “Giralangolo”.

Ilaria Urbinati illustrera’ anche dei racconti presenti in ALIA5 italia e ALIA5 anglosfera in uscita nel 2008.

Rock dal periodo Heian

2 commenti

omzGli Onmyoza sono un interessante gruppo rock (Yokai Heavy Metal come lo definiscono loro) formatosi nel 1999 ad Osaka che rimanda, nel modo di vestire, al periodo Heian (794-1185) ed in particolare all’Onmyodo, una forma di magia originariamente sviluppata dalla teoria cinese dei cinque elementi e dalle concezioni Yin e Yang sui cui poi si e’ innestato un sistema autoctono. Questo e’ il motivo per cui nelle loro canzoni vengono utilizzate solo parole giapponese evitando quelle introdotte dall’inglese e da altre lingue straniere ed impiegati invece numerosi vocaboli appartenenti alla lingua classica.
Nonostante vengano spesso inseriti nella categoria del visual kei, si tratta in realta’ di un vero e proprio complesso rock. Fans della serie Ninpocho di Yamada Futaro, hanno pure composto e cantato testi dedicati allo scrittore e sono sempre loro a cantare la sigla iniziale dell’anime Basilisk.
Il gruppo e’ formato dalla vocalist Kuroneko, dal bassista Matatabi, dal batterista Tora e dai chitarristi Maneki e Karukan.
Alcune loro canzoni: Kokui no tennyo (La vergine celeste vestita di nero), Yoka ninpocho (Appunti di tecniche ninja dei fiori dalla bellezza fatata), Tsuki ni murakumo hana ni kaze (Gruppo di nuvole contro la luna, vento tra i fiori), Akki hogan (Il malvagio hogan) – ispirato a Minamoto no Yoshitsune – e Mezame (Risveglio).

NERO DI NEBBIA – LETTERATURA NOIR IN ALESSANDRIA

Lascia un commento

AlL’attivissimo Danilo Arona mi ha segnalato questa interessante iniziativa alessandrina.

****************************
INIZIA GIOVEDI’ 17 APRILE LA RASSEGNA DI EVENTI E INCONTRI CON LO SCRITTORE “NERO DI NEBBIA – LETTERATURA NOIR IN ALESSANDRIA”, CON LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “IL VELENO DEL COBRA” DI STEPHEN GUNN. L’INCONTRO CHE AVVERRA’ ALLA LIBRERIA MONDADORI ALLE ORE 21 DOPO UN SIMPATICO BUFFET, SARA’ INTRODOTTO DAL CELEBRE ALAN D. ALTIERI, AUTORE DELLA RECENTE E MEMORABILE “TRILOGIA DI MAGDEBURG” USCITA PER I TIPI DI CORBACCIO. STEPHEN GUNN E’ LO PSEUDONIMO ANGLOSASSONE DI STEFANO DI MARINO, UNO DEGLI AUTORI DI ACTION/ADVENTURE PIU’ AMATI DAL PUBBLICO ITALIANO CHE SEGUE DA DIVERSI ANNI LA FORTUNATA SERIE DEI ROMANZI DEDICATI A CHANGE RENARD “IL PROFESSIONISTA”. “IL VELENO DEL COBRA” E’ IL SETTIMO EPISODIO DELLA SERIE, DI CUI TEA HA GIA’ PUBBLICATO “COMMANDO OMBRA”, “YAKUZA CONNECTION”, “LA NOTTE DEI MILLE DRAGHI”, “ORA ZERO” E “SOLE DI FUOCO”. LA SERATA, OLTRE CHE COMMENTATA DA DI MARINO E DA ALTIERI, SARA’ ARRICCHITA ANCHE DAI CONTRAPPUNTI DI FULVIA MALDINI E GIAN MARIA PANIZZA, CHE LEGGERANNO IN COPPIA I PASSI PIU’ EMOZIONANTI DELL’ULTIMA AVVENTURA DEL “PROFESSIONISTA”.
LA RASSEGNA “NERO DI NEBBIA” PROSEGUIRA’ POI OGNI GIOVEDI ALLE ORE 21 CON INCONTRI CON ALTRI AUTORI DEL CALIBRO DI MINO MILANI, MARINA CRESCENTI, ALESSANDRO DEFILIPPI, ANGELO MARENZANA, DANILO ARONA, LA COPPIA NOVELLI/ZARINI e il TEAM DELL’ANTOLOGIA “TUTTO IL NERO DEL PIEMONTE”.
****************************

Alessandria si rivela quindi come una citta’ assai vitale per il genere della letteratura noir italiana.

Melt-Banana in Torino

11 commenti

Mb

Il sempre informato blog Goraku segnala la tourne italiana dei Melt-Banana gruppo giapponese di noiserock fondato nel 1992.

Date italiane:

26/05/2008 – Milano – Circolo Magnolia

27/05/2008 – Padova – Unwound

28/05/2008 – Roma – Circolo degli Artisti

29/05/2008- Torino – SPAZIO 211

ROCK’n’ROLL VIRUS

2 commenti

bur
E’ appena uscito per Il Coniglio Editore il libro curato da Matteo Boscarol WILLIAM S. BURROUGHS – ROCK’n’ROLL VIRUS sulle conversazioni tra W.S. Burroughs ed esponenti della scena rock e punk degli anni 60-70. Conoscendo Matteo, sono certo che il volume si rivelera’ molto interessante.

Matteo Boscarol (Gorizia, 1976) vive in Giappone, da dove collabora con Il Manifesto, Rolling Stone, Blue e altre testate. Appassionato ed esperto di cinema, e’ fra l’altro un burroughsiano e deleuziano praticante.
Ed un ottimo conoscitore del paese del Sol Levante aggiungo io.

Older Entries