INCURSIONI IN TERRITORIO ALIENO sul Komatsu Sakyo Magazine

2 commenti

komatsusm32Esce oggi in Giappone il trentaduesimo volume della rivista Komatsu Sakyo Magazine pubblicata dalla IO Corporation e distribuita dalla Kadokawa Haruki Corporation. Include, tra i vari articoli, anche la traduzione in giapponese della recensione Incursioni in territorio alieno di Alessandro G. De Mitri relativa al volume ALIA Sol Levante originariamente edita nel supplemento culturale ALIAS del quotidiano Il Manifesto.

Alessandro G. De Mitri e nato nel 1965 (Showa 40, anno del serpente) a Monfalcone, cittadina industriale sul mare nel nord-est d’Italia. Ha svolto per molti anni attivita di volontariato in campo sociale e culturale, organizzando concerti e manifestazioni. E’ poeta dilettante e ha suonato per anni la batteria nel gruppo rock Water Echoes (un brano nella compilation Ritmi Urbani, 1988). Si interessa di musica rock e jazz, di cinema, letteratura, e culture orientali, con particolare dedizione a quanto riguardi il Giappone. Ha pubblicato articoli sull’erotismo nella cultura giapponese, su Edogawa Ranpo, sul Pink Eiga, sulla letteratura femminile giapponese contemporanea. Ha tradotto dall’inglese all’italiano un volume di interviste tra William S. Burroughs e musicisti rock (Rock’n’Roll Virus, Coniglio, 2008 ) curato da Matteo Boscarol; attualmente sta lavorando alla traduzione di un lavoro di un autore giapponese internazionalmente noto  e ad una monografia sul gruppo rock dei Television.

小松左京マガジン』32巻にアレッサンドロ・デ・ミトリ氏 の書いた、『ALIA Sol Levante』 に関わる評論が掲載されました。もともとイタリアの名が知れた新聞「IlManifesto」の文化特集「ALIAS」に 載ったもので、私は、それを日本語に訳しました。

Published my Japanese translation of the critic text about ALIA Sol Levante Incursioni in territorio alieno by Alessandro G. De Mitri originally published in the cultural feature ALIAS of the Italian prestigious newspaper Il Manifesto.

Monografia sul regista Kon Satoshi

3 commenti

SatkoSatoshi Kon-Il cinema attraverso lo specchio e’ una monografia in uscita per le Edizioni Il Foglio dirette da Gordiano Lupi dedicata al lavoro del regista di film d’animazione Kon Satoshi.
Il libro, che contiene anche una prefazione di Marco Müller, include saggi di numerosi elementi di spicco nel panorama italiano della critica all’animazione ed al fumetto giapponese quali Andrea Fontana, Davide Tarò, Enrico Azzano, Brian Ruh, Alessia Spagnoli, Stefano Gariglio, Matteo Boscarol, Luca Della Casa, Mario A.Rumor e Raffaele Meale garantendo cosi’ al volume un approccio serio e profondo sull’argomento.

Sara’ presentato in anteprima il primo febbraio alle ore 18:00 nel corso del FFF.

Shin Joyo kanji, si avvicina il momento…

6 commenti

ShinjoSi avvia verso la fase finale la nuova revisione dell’elenco dei kanji giapponesi. A marzo saranno infatti disponibili sul sito dell’Agenzia per gli affari culturali le tabelle relative ai nuovi inserimenti e sara’ quindi possibile per i cittadini giapponesi esprimere la loro opinione o eventuali consigli riguardo la selezione effettuata. Il nuovo sistema dovrebbe poi entrare in vigore nel 2010.
Praticamente cosa comporta la revisione in questione?
Saranno eliminati 5 caratteri dagli attuali Joyo kanji, ma ne verra’ pero’ al contempo aumentato il numero di ben 191 caratteri. Si passera’ quindi dagli attuali 1945 ad un totale di 2131. Saranno inoltre modificate alcune letture ufficiali.
Qui e’ possibile visionare in anteprima nuovi 191 kanji (non si tratta pero’ della versione ufficiale, quindi per conoscere le letture on e yomi approvate bisognera’ attendere ancora).

L’Oriente al Future Film Festival!

8 commenti

FFFIl Future Film Festival di Bologna, nato nel 1999, ha saputo in una decina d’anni imporsi come uno dei piu’ interessati e dinamici festival italiani ed europei. Punto decisamente interessante e’, oltre alla visione delle pellicole, il proporre dibatti, conferenze, panel e cosi’ via che permettono sia il dialogo con il pubblico che la possibilita’ per i vari professionisti di avere uno scambio costruttivo sulle proprie esperienze.
La creazione nel 2001 dell’Associazione Amici del Future Film Festival ha ulteriormente contribuito ad aumentare l’aspetto creativo del festival.
Festival che, e’ bene ricordare, si indirizza soprattutto alla presentazione di quei lavori legati sia all’animazione che all’utilizzo delle nuove tecniche di disegno computerizzato (includendo gli effetti speciali).
Notevolmente ricca la presenza, nella XI edizione, di opere provenienti dell’Estremo Oriente.
Per quanto riguarda il Giappone, si segnala la rassegna su Nakagawa Nobuo che raccoglie otto autentici capolavori dell’horror nipponico:

NOBUO NAKAGAWA – MASTER OF HORROR

Giovedi 29 gennaio, ore 18.30
The Ghosts of Kasane Swamp (Kaidan Kasane ga Fuchi, Giappone/1957) di Nobuo Nakagawa
(66′, 16mm, V.O. con s/t italiani)
Primo film horror diretto da Nobuo Nakagawa, e’ ispirato a uno dei racconti capostipite della letteratura sui fantasmi giapponesi.

Giovedi 29 gennaio, ore 10.30 – Sabato 31 gennaio, ore 19.00
Kenpei To Yurei (Giappone/1958 ) di Nobuo Nakagawa
(75′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Ambientato in Cina durante la Seconda Guerra Mondiale, questo raro film mostra tutto l’orrore della guerra e dell’occupazione militare giapponese attraverso una storia di fantasmi e vendette oltre la morte.

Giovedi 29 gennaio, ore 22.00 – Sabato 31 gennaio, ore 10.30
Black Cat Mansion (Borei Kaibyo Yashiki, Giappone/1958 ) di Nobuo Nakagawa
(69′, 35mm, V.O. con s/t inglesi e italiani)
In un racconto sperimentale tra presente e passato, colore e bianco e nero, viene svelato il “rancore” che guida gli spiriti oltre la morte, perseguitando un’intera famiglia e la sua casa.

Venerdi 30 gennaio, ore 10.30 – Sabato 31 gennaio, ore 22.30
The Ghost of Yotsuya (Tokaido Yotsuya Kaidan, Giappone/1959) di Nobuo Nakagawa
(76′, 35mm, V.O. con s/t inglesi e italiani)
La storia piu’ classica della tradizione di fantasmi orientale: Un capolavoro di visionarieta e furore registico, con uno dei piu memorabili antieroi di sempre.

Venerdi 30 gennaio, ore 19.00
The Lady Vampire (Onna Kyuketsuki, Giappone/1959) di Nobuo Nakagawa
(78′, 35mm, V.O. con s/t inglesi e italiani)
I vampiri secondo la sensibilita giapponese: una tragica storia d’amore in cui il protagonista continua a nutrirsi attraverso le epoche del solo sangue dell’amata, tramandato di generazione in generazione.

Mercoledi 28 gennaio, ore 10.00 – Venerdi 30 gennaio, ore 23.30
Hell (Jigoku, Giappone/1960) di Nobuo Nakagawa
(98′, 35mm, V.O. con s/t inglesi e italiani)
L’Inferno secondo Nakagawa: una discesa agli inferi tra allucinazione e sogno in una sperimentazione visiva senza precedenti, dove colori ed effetti speciali si fondono in un’unica tavolozza fantastica.

Domenica 1 febbraio, ore 22.00
Snake Woman’s Curse (Kaidan Hebi-Onna, Giappone/1968 ) di Nobuo Nakagawa
(85′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Dopo aver analizzato l’orrore attraverso la psicologia dei personaggi, Nakagawa lo va a cercare nelle discriminazioni sociali, in un racconto di ambientazione storica dove la simbologia del serpente viene ribaltata.

Domenica 1 febbraio, ore 18.00
The Living Koheiji (Kaiidan Ikiteiru Koheiji, Giappone/1982) di Nobuo Nakagawa
(78′, 35mm, V.O. con s/t inglesi e italiani)
Ultimo film di Nakagawa, mette in scena un dramma di odio e passione ambientato nel mondo del teatro, dove il rapporto fra tre amici d’infanzia

E le seguenti serie di animazione:

PROGRAMMI SERIESMANIA

Programma 1 (80′, DVD, V.O. con s/t italiani)
GEGEGE NO KITARO
(2007 Giappone) Toei Animation, ep. 25-13-15.
di Yukio Kaizawa
Questa V serie dedicata al piccolo Kitaro rinnova le divertenti storie ideate nel 1959 dal fumettista Shigeru Mizuki con protagonisti gli Yokai, gli spiriti della tradizione giapponese.

Programma 3 (80′, DVD, V.O. con s/t italiani)
HAKABA KITARO
(2008 Giappone) Toei Animation, ep. 1-2-3.
di Kimitoshi Chioka
Il piu’ fedele adattamento del manga di Shigeru Mizuki, mette a confronto il mondo degli uomini con quello degli Yokai, gli spiriti della tradizione giapponese.

Programma 4 (80′, DVD, V.O. con s/t italiani)
CASSHERN SINS
(Kyashan Sins, 2008 Giappone) MadHouse Studio, ep. 1-2-3.
di Shigeyasu Yamauchi
Dalla mitica serie di Kyashan ideata dalla Tatsunoko nel 1973, ritorna il melanconico androide in un affascinante revival realizzato dallo studio MadHouse.

Programma 6 (80′, DVD, V.O. con s/t italiani)
MOONLIGHT MILE
(2007 Giappone) Studio Hibari-KlockWorx, ep. 1-2-3.
di Iku Suzuki
Dall’omonimo manga fantascientifico di Yasuo Otagaki, le vicende di due astronauti alla ricerca di nuove fonti di energia, in una fedele trasposizione animata realizzata dallo Studio Hibari.

Programma 8 (80′, DVD, V.O. con s/t italiani)
MICHIKO E HATCHIN
(2008 Giappone) Manglobe, ep. 1-2-3.
di Sayo Yamamoto
Nuova serie prodotta dalla Manglobe (Samurai Champloo, Ergo Proxy) con la supervisione di Shinichiro Watanabe (Cowboy Bebop): donne e motori in una storia on the road alla Tarantino.

Programma 9 (80′, DVD, V.O. con s/t italiani)
MONONOKE
(2007 Giappone) Toei Animation, ep. 1-2-3.
di Kenji Nakamura
Spin-off dell’affascinante serie horror Ayakashi – Bakeneko, vede il ritorno dello strano sciamano esorcista alle prese con demoni e maledizioni nell’antico Giappone.

Programma 11 (90′, DVD, V.O. con s/t inglesi e italiani)
COBRA THE ANIMATION: THE PSYCHOGUN
(2008 Giappone) Happinet Corporation, ep. 1-2-3.
di Buichi Terasawa
In anteprima assoluta la nuova miniserie di 4 OAV che festeggia i 30 anni dell’avventuriero spaziale Cobra, diretta dallo stesso fumettista Buichi Terasawa.

Programma 13 (80′, DVD, V.O. con s/t italiani)
KAIBA
(2008 Giappone) MadHouse Studio, ep. 1-2-3.
di Masaaki Yuasa
Dal genio di Masaaki Yuasa (MindGame, Kemonozume), una nuova serie fantascientifica dal sapore retro: le visioni di Osamu Tezuka e Leiji Matsumoto si fondono con le magnifiche animazioni dello studio MadHouse.

Programma 14 (100′, DVD, V.O. con s/t italiani)
FREEDOM
(2006-08 Giappone) Bandai Visual-Sunrise, ep. 1-2-3-4.
di Shuhei Morita
Dal regista del corto Kakurenbo, una serie di 7 OAV in computer grafica che segna il ritorno alla fantascienza dell’autore Katsuhiro Otomo.

Programma 15 (100′, DVD, V.O. con s/t italiani)
FREEDOM
(2006-08 Giappone) Bandai Visual-Sunrise, ep. 5-6-7.
di Shuhei Morita
L’autore Katsuhiro Otomo porta in computer grafica le sue visioni fantascientifiche grazie all’aiuto del promettente regista Shuhei Morita (Kakurenbo), in un’affascinante serie di 7 OAV.

Per l’Oriente abbiamo:

PROGRAMMA
FILM IN CONCORSO

Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize
STORM RIDER: CLASH OF EVILS
(Feng Yu Jue) 2008, Cina
di Dante Lam
(99′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Dalla serie a fumetti di Hong Kong e sulla scia dell’omonimo film con effetti speciali arriva il film animato con protagonisti i leggendari e fortissimi personaggi Wind e Cloud.
Anteprima europea

Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize
SWORD OF THE STRANGER
(Stranger Muko Hadan) 2007, Giappone
di Masahiro Ando
(102′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Il raffinato film d’animazione dello Studio Bones (Fullmetal Alchemist, Eureka Seven) ambientato nel Giappone feudale, tra guerrieri erranti e spiriti immortali.
Anteprima italiana

Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize
PAINTED SKIN
(Wa pei) 2008, Cina/Hong Kong/Singapore
di Gordon Chan
(118′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Dai racconti classici cinesi di Pu Songling una poetica storia d’amore tra il fantasy delle tradizionali ghost story e i piu moderni effetti speciali.
Anteprima europea

Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize
PACO AND THE MAGICAL BOOK
(Paco to Maho no Ehon) 2008, Giappone
di Tetsuya Nakashima
(105′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Una tenera favola nera ricca di magia e colore dal pluripremiato regista di Kamikaze Girls e Memories of Matsuko, con la partecipazione delle idol giapponesi piu cool del momento.
Anteprima italiana
Film in concorso – Lancia Platinum Grand Prize

20TH CENTURY BOYS
(20-seiki Shonen) 2008, Giappone
di Yukihiko Tsutsumi
(142′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Dal famoso manga di Naoki Urasawa arriva il grande successo cinematografico giapponese dell’anno, primo film della trilogia fantascientifica incentrata sul “Libro delle Profezie”.
Anteprima italiana

FUORI CONCORSO

APPLESEED: EX MACHINA
2007, Giappone
di Shinji Aramaki
(105′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Dopo il successo del film in CG Appleseed tornano le avventure cyberpunk ideate da Masamune Shirow in un adrenalinico seguito prodotto dal maestro del cinema d’azione John Woo.
Anteprima italiana

SOS! TOKYO METRO EXPLORERS: THE NEXT
(Shin SOS dai Tokyo tankentai) 2007, Giappone
di Shinji Takagi
(40′, Betacam, V.O. con s/t italiani)
Da un manga di Katsuhiro Otomo, una trasposizione animata delle avventure dei Goonies alla ricerca di un tesoro sepolto nei bassifondi di Tokyo.
Anteprima europea

PUSSY SOUP
(Neko Ramen) 2008, Giappone
di Minoru Kawasaki
(80′, Betacam, V.O. con s/t italiani)
Dal demenziale autore di Calamari Wrestler e Monster X Strikes Back: Attack the G8 Summit! Un racconto intimistico di riscatto sociale con protagonista…un gatto di pelouche!
Anteprima europea

ONE PIECE THE MOVIE: EPISODE OF CHOPPER
(One Piece The Movie -Episode of Chopper- Fuyu ni saku Kiseki no hana) 2008, Giappone
di Junji Shimizu
(110′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Il nuovissimo nono film per il cinema della saga di Cappello di Paglia e della sua ciurma che ha ottenuto in assoluto i maggiori incassi della serie. All’arrembaggio!
Anteprima italiana

ANGEL ON THE RUN (Tentative – titolo provvisorio)
2008, Giappone
di Yoshinobu Yamakawa
(117′, DVD, V.O. con s/t in inglese e italiano)
Anteprima europea. Tratto da un manga di Shinichi Hiromoto e prodotto dalla prolifica e sempre innovativa MadHouse, una delirante avventura che vede una liceale proiettata in una scuola infernale, popolata di bizzarri personaggi come diavoli, licantropi, streghe ed un preside di nome Hellvis.

GENIUS PARTY:
“Genius Party” di Atsuko Fukushima
“Shanghai Dragon” di Shoji Kawamori
“Deathtic 4” di Shinji Kimura
“Doorbell” di Yoji Fukuyama
“Limit Cycle” di Hideki Futamura
“Happy Machine” di Masaaki Yuasa
“Baby Blue” di Shinichiro Watanabe
2007, Giappone
(102′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
Anteprima italiana

GENIUS PARTY BEYOND:
“Gala” di Mahiro Maeda
“Moondrive” di Kazuto Nakazawa
“‘Wanwa the Doggy” di Shinya Ohira
“Tojin Kit” di Tatsuyuki Tanaka
“Dimension Bomb” di Koji Morimoto
2008, Giappone
(85′, 35mm, V.O. con s/t italiani)
I piu’ talentuosi animatori indipendenti giapponesi per la prima volta insieme in una sarabanda di sperimentazioni visive prodotte dal pluripremiato Studio 4 C (Tekkonkinkreet, Mindgame).
Anteprima europea

FOLLIE DI MEZZANOTTE

EAGLE TALON: THE CHANCELLOR ONLY LIVES TWICE
(Himitsu Kessha Taka no Tsume THE MOVIE – Soutou wa Nido Shinu) 2007, Giappone
Di Frogman
(75′, Betacam, V.O. con s/t italiani)
Folle sperimentazione indipendente tutta realizzata in flash dal misterioso autore Frogman.
Anteprima italiana

TOKYO GORE POLICE
(Tokyo Zankoku Keisatsu) 2008, Giappone
di Yoshihiro Nishimura
(109′, Betacam, V.O. con s/t italiani)
Il film “cult” che ha rilanciato il genere splatter ai piu importanti festival internazionali: la delirante mutazione di carne e metallo come neanche Tsukamoto e Cronenberg hanno mai sognato.
Anteprima italiana

Insomma, se abitate in zona o avete qualche giorno di vacanza, dal 27 gennaio al 1 febbraio 2009 andate al FFF, ne vale davvero la pena!

Un ringraziamento particolare a Luca Della Casa, curatore delle sezioni sull’Oriente, per avermi gentilmente mandato il programma.
Avete davvero fatto un ottimo lavoro, continuate cosi!!!

Simpatica anche la sigla d’apertura in giapponese….!!!

Fetish Japan!

6 commenti

AgaLa rivista di studi culturali e di estetica Agalma legata alla Cattedra di Estetica
Dipartimento di Ricerche Filosofiche
Università di Roma “Tor Vergata”, ha dedicato il suo sedicesimo numero al tema del fetish.
Tra i numerosi articoli relativi all’argomento e redatti da personaggi di spicco, si segnala quello di Matteo Boscarol intitolato Fetish Japan che getta uno sguardo diverso dal consueto (e da quello che ci aspetteremmo) sull’argomento.
Mi fa poi molto piacere che Matteo abbia ampiamente citato la serie di articoli TMF-Tokyo Mondo Fetish di Guillo Kaligali (no, non e’ un mio pseudonimo come “alcuni” hanno sostenuto, ma si tratta di un critico giapponese della cultura underground nipponica; un suo racconto, La ragazza dal cellulare esplosivo, e’ anche stato pubblicato in Fata Morgana 7) da me tradotti e scritti appositamente per la rivista LN-LibriNuovi. Sono stati editi a puntate a partire dall’autunno 2003 fino all’inverno 2004 nei numeri 27, 28, 29, 30, 31 e 32 della medesima rivista.

Katawa Shoujo, e’ pronto il sito in italiano!

3 commenti

Katawa ShojoQualcuno si ricordera’ che la scorsa estate ho parlato su questo blog di Katawa Shoujo, la visual novel internazionale al cui sviluppo partecipano anche alcuni connazionali.
Bene, Marco molto gentilmente mi ha appena informato che da oggi sul website principale del progetto sono disponibili le pagine in italiano e che presto ci sara’ pure una prima demo bilingue!
Qui potete trovare qualche altra notizia piu’ particolareggiata al riguardo di Katawa Shoujo e qui scoprire come e’ nata ed e’ cresciuta l’idea (se vi compare il testo in giapponese o inglese, selezionate italiano nella dicitura in basso alla pagina).

Come gia’ dicevo, il modo in cui questo progetto si e’ sviluppato coinvolgendo persone di diversi paesi che sono riuscite a collaborare insieme in modo estremamente costruttivo e’ assai interessante sotto diversi punti di vista.
Dimostra come oggi, con un buon lavoro di team, si possano superare le barriere nazionali creando un prodotto tutto sommato a basso costo, ma di notevole qualita’ e che puo’ aspirare ad una grande diffusione. Rende evidente come la fruizione (lettura di manga e fumetti, visione di anime eccetera), debba essere almeno in parte poi rielaborata nella creazione di nuovi prodotti originali. Se il mercato italiano non e’ in grado o non ha la volonta’ di assorbirli, allora forse conviene incominciare a ragionare su una dimensione piu’ grande…

E’ ormai una realta’, ad esempio, il fatto che molti giovani illustratori italiani, pur restando a vivere qui, realizzano i loro lavori per committenti americani, inglesi o anche giapponesi…
Su quest’ultimo argomento ci ritornero’ ancora sopra piu’ avanti.

Buon 2009!!!

2 commenti

Buon Anno Nuovo da Puffo– Per gli auguri di Buon Anno invece  e’ il turno del Puffo.
– Tranquillo, lascia fare a me, miao!
– Sicuro? Mi devo fidare?
– Si’, si’!
– Ok.
– Buon Anno Nuovo a tutti!!! Miaooo… Posso fare anche un saluto particolare?
– A chi?
– Agli amici gatti giapponesi.
– Ma certo!
– Gatti di tutto il mondo unitevi!!! Cat power!!! Miao, miaooo
– Lo sapevo io che non c’era da fidarsi…

Comunque,

Buon Anno Nuovo a tutti!

Happy New Year!!

よいお年を!!!