orange-HiroseDal 03/04/2009 al 23/05/2009 alla Galleria Maria Grazia Del Prete, Via di Monserrato 21 Roma, si terra’ la mostra Angel Novus di Satoshi Hirose, artista giapponese che vive in Italia da ormai 18 anni.

****************
Press release

La Galleria Maria Grazia Del Prete ospitera` nei suoi spazi la mostra Angelus Novus di Satoshi Hirose, a cura di Angelo Capasso. Il titolo della mostra fa riferimento all’acquarello di Paul Klee del 1920, appartenuto per alcuni anni a Walter Benjamin che vide nella figura del dipinto l’angelo della storia: “Il suo volto e` rovesciato verso il passato. Dove percepiamo una catena di eventi, egli vede una sola catastrofe che continua a sovrapporre relitti su relitti”. Satoshi Hirose reinterpreta l’opera del famoso pittore tedesco attraverso la chiave interpretativa di Benjamin e propone una “diversa lettura della storia, intesa non attraverso una catena di eventi, ma con lo sguardo fenomenologico sulla Natura attraversata dalla Cultura” (Angelo Capasso).

Hirose presentera` tre sculture: Beans Cosmos, realizzata in resina acrilica trasparente contenente elementi poveri come i fagioli che si mescolano alla ricchezza di pepitine di oro e al mistero di palline di carta geografica accartocciata. Pozzo del mondo e` una pietra nera ovale in cui la superficie incisa di circa tre millimetri e` ricoperta d’acqua, nel liquido sono posti dei legumi e dell’oro. Hermaphrodilos fiori artificiali e bambu` si avvitano a spirale tendendo perpendicolarmente verso l’alto. Troviamo esposti anche un dipinto: Untitled (Cosmologia dei legumi) e una fotografia Kein Matterhorn 1997.
In Untitled dieci tipi di legumi e cera sono assemblati insieme ricordando lo spazio universale. Kein Matterhorn 1997 fa parte di una serie di fotografie di cieli che l’artista ha iniziato a scattare nel 1991 durante i suoi viaggi in differenti parti del mondo. Il fascino del cielo ritratto trova compimento nelle sue molteplici variazioni di forma in uno spazio privo di limiti, in un’immagine fluida che continua a spostarsi senza sosta.

****************

In occasione della mostra, il 2 aprile 2009 alle ore 18:00 presso l’Istituto Giapponese di Cultura (Via Antonio Gramsci, 74 – Roma ) si terra` una conferenza di Angelo Capasso sull’arte tra Italia e Giappone dal titolo: Il presente e l’antico: l’arte contemporanea tra l’Italia e il Giappone e la presentazione del libro Satoshi Hirose. Viaggio (Silvana Editoriale, Milano).

Invece dall’altra parte del mondo, allo YADOYA-Tokyo Information Centre della capitale giapponese, dal 10 marzo al 10 aprile 2009 si tiene una mostra fotografica della fotografa Laura Liverani dal titolo Neon Dreams.

****************
Press release

YADOYA – TOKYO INFORMATION CENTRE

presents

NEON DREAMS

a photo exhibition by

LAURA LIVERANI

10. 3. 2009 -10. 4. 2009

NEON DREAMS (2007-2008) is a photo exploration of hypertrophic cities of the Far East as seen through low-fi photographic media. Self made
and toy cameras are used to capture the emotional values of urban
landscapes, to dissolve real topographical features into a dystopian
fictional world. Panoramic images of Tokyo, Osaka, Hong Kong,
Shanghai and Beijing are captured with a Wasabimatic, i.e. a self
made pinhole device adapted from a recycled wasabi can, while Tokyo
hectic commuter landscape is seen through a hazy plastic lens.

Italian photographer Laura Liverani has been photographing Asia for
almost 10 years. Her stories focus on urban life, from Hong Kong
housing estates and Beijing punks to Tokyo commuters. Her work has
been featured in magazines, books and exhibitions in Asia and Europe.

Publications Hong Kong Standard Weekend, That’s Beijing/ Immersion
Guides, the Guardian Guide, Metro, la Repubblica, Grazia. Solo
exhibitions 2009 Asian Studies Group, Milano, eTokyo Ridersf- 2006
The Economist Gallery, Fringe Club, Hong Kong, eHigh Densityf,
presented by the Consulate General of Italy- 2005 Micamera Bookstore
Milano. eTowersf – 2004 Modo Infoshop, Bologna, eVertical
Villagesf.

****************

Immagine: opera La casa degli alberi d’arancio di Satoshi Hirose al The Sculpture Garden Museum Vangi Museo della prefettura di Fukuoka, 2006.

Annunci