Romanzi, rappresentazioni teatrali & film

4 commenti

KatsufuDi Miura Shion e Makime Manabu ho parlato su questo blog qualche tempo fa, ed eccoli entrambi gia’ divenire un fenomeno multimediatico.
Dal romanzo Kaze ga tsuyoku fuite iru di Miura tradotto in coreano e taiwanese nel 2007 e 2008 la compagnia Atelier Duncan sta producendo lo spettacolo teatrale omonimo che andra’ in scena nel gennaio 2009. Inoltre, sempre nel 2009, uscira’ anche un film.
Kaze ga tsuyoku fuite iru e’ la storia di un gruppo di studenti con la passione per la corsa lunga che vivono in uno sgangherato dormitorio.
Da Kamogawa Horumo, divertentissimo ed originale romanzo fantasy (ma non nel senso che molti intendono qui in Italia), di Makime, la compagnia Atelier Duncan sta realizzando uno spettacolo che sara’ in scena a maggio del prossimo anno. Pure da Kamogawa Horumo sara’ tratto un film in uscita per la primavera 2009 con Kuriyama Chiaki. Se riuscira’ ad essere attinente al libro, sara’ davvero molto divertente da vedere.

Il prossimo anno usciranno poi Goemon, storia pop-esagerata, di Ishikawa Goemon (si’, proprio l’antenato di quello di Lupin III!), secondo film del regista di Casshern Kazuaki Kiriya con un cast che comprende Hirosue Ryoko e Toda Eriko ed il lungometraggio animato di Guin Saga tratto dal ciclo di romanzi di Kurimoto Kaoru la cui produzione, da quanto e’ possibile osservare sul sito ufficiale (in giapponese, inglese e francese; fatto che conferma l’intenzione di una distribuzione estera), sta procedendo e dovrebbe essere pronto per il 2009, data del trentennale della serie.

Il 20 dicembre di quest’anno, invece, uscira’ K-20 Nijumenso-den realizzato dallo stesso staff dell’apprezzato Always Sanchome no yuhi basato sul romanzo Kanzenban Kaijin Nijumenso-den dello scrittore Kitamura So il quale, a sua volta, riprende un personaggio di un’opera di Edogawa Ranpo (cio’ spiega la presenza del detective Akechi Kogoro). Recentemente e’ stata trasmessa pure una serie animata dal titolo Nijumenso no musume con protagonista la figlia del misterioso criminale. Nella pellicola, molto pubblicizzata in Giappone, recitano Kaneshiro Takeshi e Matsu Takako.

Immagine: copertina del romanzo Kaze ga tsuyoku fuite iru di Miura Shion edito da Shinchosha.

Sakuraba Kazuki – Fanciulle e fiere narranti

5 commenti

E’ uscito ieri 30 luglio il volume Sakuraba Kazuki – Monogataru shojo to yaju – edito dalla Kadokawa Shoten che raccoglie un racconto inedito della scrittrice piu’ alcune sue SKopere mai pubblicate in volume ma solo in riviste, un’intervista con Shigematsu Kiyoshi (1963-), una serie di domande da parte di esponenti della cultura giapponese contemporanea, articoli dei suoi editor eccetera.
Per quel che mi concerne, devo ammettere che mi fa molto piacere (e sono ovviamente onorato) di essere incluso tra le undici persone che hanno posto 100 domande all”autrice. Gli altri sono Kanehara Mizuto (1954-, traduttore, critico letterario e professore alla Hosei University; e’ anche il padre della scrittrice Kanehara Hitomi), Kitamura Kaoru (1949-, romanziere e scrittore di gialli), Kakuta Mitsuyo (1967-), Makime Manabu (1976-), Ayatsuji Yukito (1960-, giallista, sua moglie e’ la scrittrice Ono Fuyumi), Suzuki Seiichi (1962-, noto book designer), Takano Kazuaki (1964-, romanziere e sceneggiatore), Sakaki Tsukasa (1969-, scrittore), Michio Shusuke (1975-, giallista) e Sugie Matsukoi (1968, scrittore e critico letterario).

Sakuraba Kazuki (1971-) agli inizi del 2008 si e’ aggiudicata la 138° edizione del prestigioso Premio Naoki con il volume Watashi no otoko (il mio uomo). Precedentemente, nel 2007, aveva già vinto la 60° edizione del Premio dell’associazione degli scrittori di mystery giapponesi.

7月30日に、『桜庭一樹~物語る少女と野獣~』角川書店と言う本は出版され、桜庭氏への質問
の特集コーナーもあります。その中、私もちょこっと出ることですね。

読書界より桜庭一樹へ「100の質問
金原瑞人/北村薫/角田光代/万城目学/綾辻行人/鈴木成一
高野和明/坂木司/マッシモ・スマレ/道尾秀介/杉江松恋

よろしくお願いいたします~!

Cervi, volpi e topi sacri del Kansai

8 commenti

soShikaotoko aoniyoshi (The fantastic Deer-Man) di Makime Manabu (1976-) pubblicato nel 2007 e’ uno dei piu’ interessanti libri editi in Giappone in quest’ ultimo anno. Candidato anche alla centotrentassettesima edizione del Premio Naoki, si tratta di un originale romanzo fantastico di stampo ambientalista dove gli uomini sono solo parte di un mondo popolato dai kami.
Assistiamo cosi’ alla vicenda del protagonista – di cui non viene mai detto il nome – e’ della studentessa Hotta Ito abilissima nell’arte marziale del kendo coinvolti dai cervi di Nara, dalle volpi di Kyoto e dai topi di Osaka nell’impresa di recuperare l’unico oggetto capace di salvare il Giappone dalla distruzione ad opera di terremoti causati dal gigantesco pescegatto che vive sotto l’arcipelago. La vicenda si ricollega cosi’ agli eventi accaduti diciotto secoli prima.
Come ha ben fatto notare dallo scrittore Inoue Hisashi (1934-), vi sono molti elementi che ricordano, anche nel ritmo delle frasi, l’opera Bocchan (Il signorino) del grande Natsume Soseki.
khDa Shikaotoko aoniyoshi e’ stato recentemente tratto un dorama di successo che rispecchia abbastanza fedelmente il romanzo, seppure venga dato un nome al protagonista (Ogawa Takanobu, interpretato da Tamaki Hiroshi) e il professor Fujiwara sia divenuto una donna (interpretata dalla deliziosa Ayase Haruka), realizzato molto bene.
“aoniyoshi” e’ un antico termine letterario che si lega a Nara il cui significato non e’ del tutto chiaro ma che pare facesse riferimento al colore ed al profumo della citta’.
Sempre di Makime, molto interessante e’ pure la sua opera di debutto Kamogawa horumo, un fantasy urbano ambientato nella citta’ di Kyoto da cui nel 2009 sara’ tratta una pellicola cinematografica. Entrambi i volumi sono stati poi pure traspoti in manga.