Usciti gli atti del convegno “Tra arte e letteratura, tra Italia e Giappone”

4 commenti

Porti di Magnin 73 2

Sul numero 73 di Maggio 2011 della rivista di Arti, Scienze e Cultura Porti di Magnin edita dall’associazione omonima, sono stati pubblicati nello speciale letterario Magnin Litteraire n. 8 (pagg. 67-132) gli atti del convegno Tra arte e letteratura, tra Italia e Giappone tenutosi all’Accademia Albertina di Torino il 2-5 febbraio 2010 in concomitanza con la mostra Dall’ukiyo-e all’illustrazione contemporanea: la grande grafica giapponese (14 gennaio-14 febbraio 2010).
Segue l’indice dei quindici saggi editi:

Tra arte e letteratura-Tra Italia e Giappone, Prefazione pag. 81

Manga: fumetto e societa’ contemporanea di Massimo Melotti pag. 82

Calligrafia tra Cina e Giappone: evoluzione grafica della scrittura di Kazuko Hiraoka pag. 85

– “Kitsukiba”:<dietro le quinte> del progetto di una graphic novel italo-giapponese di Fulvio Gatti, Vittorio Pavesio, Massimo Soumaré pag. 87

Japan in five ancient chinese chronicles-Alle origini del Sol Levante: le piu’ antiche cronache sul Giappone di Massimo Soumaré pag. 89

Angeli o Tenshi? Ovvero l’immagine dell’angelo nella cultura pop giapponese di Luca Della Casa pag. 92

Volpi magiche e spiriti inquieti nell’eta’ di internet: influenza della narrativa fantastica classica e del folklore tradizionale giapponesi sui mezzi di comunicazione di massa contemporanei di Massimo Soumaré pag. 94

“Foglie multicolori dal Sol Levante” e “ALIA6”, narrativa contemporanea giapponese e mondiale di Massimo Citi, Davide Mana, Massimo Soumaré, Silvia Treves pag. 98

Parole immaginate: piccolo viaggio intorno a segni e narrazioni di Fabio Lastrucci pag. 101

L’opera di Akemi Takada: dimostrazione di disegno di Akemi Takada pag. 104

Amici immaginari-l’occidente nel fantasy giapponese e il Giappone nel fantasy occidentale: streghe e miko, cavalieri e samurai di Reiko Hikawa, Davide Mana pag. 105

Ukiyo-e:l’arte del dissenso di Giorgio Arduini pag. 112

Attori kabuki e loro ritratti di Akane Fujisawa pag. 116

L’opera di Minae Takada: dimostrazione di incisione su rame di Minae Takada pag. 120

L’ukiyo-e e la moda di Edo: l’ukiyo-e come mass media di Murasaki Fujisawa pag. 122

Spire d’oriente, immaginario d’occidente di Franco Pezzini pag. 125

Per informazioni:
Isola di San Rocco al Ponte delle Ripe – Via Beccaria 57 – Mondovì
Tel 0174 45 800 – e-mail: info.portidimagnin@gmail.com

“ALIA storie” a Torino Comics 2011!

Lascia un commento

Manifesto T2011Nel corso della fiera del fumetto di Torino Torino Comics, domenica 10 aprile alle ore 16:30, Sala Moliterni, si terra’ la presentazione dell’antologia ALIA6/ALIA storie edita da CS_libri.
Sesto volume dell’antologia internazionale di racconti fantastici ALIA, intervengono i curatori e gli autori Massimo Citi, Davide Mana, Silvia Treves e Massimo Soumaré.
Qui il programma completo della manifestazione.

ALIA storie

3 commenti

ALIAstorieIl primo ALIA edito dalla CS_libri riporta come data di pubblicazione novembre 2003. Da allora di anni ne sono passati parecchi e vari sono stati i volumi pubblicati, fino ad arrivare all’attuale ALIA6 (titolo ufficiale ALIA storie). Se consideriamo che ALIA4 e ALIA5 sono entrambi composti da tre libri ciascuno, arriviamo ad un totale di ben dieci volumi! Credo non pochi per una serie antologica che e’ riuscita a riunire i racconti di autori di alto profilo di letteratura fantastica (ma non solo) anglofoni, italiani, giapponesi, spagnoli, cinesi e di Singapore proponendo anche alcuni racconti inediti scritti appositamente e illustrazioni completamente originali. Basta dare un’occhiata al sito ufficiale per rendersene conto.
Internazionalmente ALIA ha indubbiamente destato un notevole interesse ed apprezzamento, come dimostra chiaramente l’ampia partecipazione di scrittori e illustratori di diversi paesi anche ad ALIA6. In Italia, be’, sicuramente ha un buon numero di estimatori, seppure, purtroppo, non tanti lettori quanto avrebbe avuto un progetto editoriale del genere se fosse uscito negli USA o anche solo in Francia.
Il futuro… il futuro e’ un’incognita come sempre. Proprio questo rende il gioco divertente!

ALIA storie, a cura di Massimo Soumaré, Davide Mana, Silvia Treves

Indice
– p. VII Siamo in viaggio da sette anni di Silvia Treves
– p. XIII Profili degli autori e degli illustratori di Massimo Soumaré
– p. 3 Sulla distesa d’acqua di Alice Arisugawa (Giappone)
– 17 La tomba di Qiufan Chen (Cina)
– 27 Ultimi giorni di Dave Chua (Singapore)
– 39 Il soffio lontano del vento di Massimo Citi (Italia)
– 53 La fine del mondo di Fei Dao (Cina)
– 59 Senza parole di Fulvio Gatti (Italia)
– 69 Il regno dorato di Reiko Hikawa (Giappone)
– 87 Resurgam di Consolata Lanza (Italia)
– 101 DB di Fabio Lastrucci (Italia)
– 111 La Fenice di Lucía González Lavado (Spagna)
– 127 Pianeta rosso di Davide Mana (Italia)
– 151 La casa della lespedeza rossa di Yûko Matsumoto (Giappone)
– 159 La citta’ eterna di Haitian Pan (Cina)
– 171 Ghosts di Alvin Pang (Singapore)
– 177 Volo di gru di Benjamin Rosenbaum (USA)
– 205 Le stravaganti vacanze estive di una maga e di una volpe di Massimo Soumaré (Italia)
– 235 Invisibile di Tôya Tachihara (Giappone)
– 261 La ciotola della vuota dimenticanza di Fumio Takano (Giappone)
– 291 Brilla brilla, lumicino di Mei Ching Tan (Singapore)
– 295 Lo scout di Silvia Treves (Italia)
– 327 I bambini del lago di Cyril Wong (Singapore)
– 335 Il primo amore di Arimi Yazaki (Giappone)

Cover originale di Yoneda Hitoshi (Giappone)
Illustrazioni interne originali di Keitarô Arima (Giappone), Yowkow Fujiwara (Giappone), Laura Garijo (Spagna), Ryô Kanai (Giappone), MoMa KoN (Italia), Chiara Negrini (Italia) Cris Ortega (Spagna), ScarletGothica (Italia)

Incontri al Torino Comics

2 commenti

TorcomManca ormai poco all’inizio della sedicesima edizione del Torino Comics.
Io saro’ sicuramente presente ai seguenti eventi:

VENERDI` 9 APRILE
Ore 11,00 – Sala Moliterni

INAUGURAZIONE UFFICIALE TORINO COMICS 2010. Incontro introduttivo della manifestazione promosso da FNAC. Intervengono il direttore artistico Vittorio Pavesio e gli ospiti Scott McCloud e Ryo Kanai.

Ore 17,00 – Sala Moliterni
ALIA, ANTOLOGIA DI NARRATIVA FANTASTICA. I curatori dell’antologia di narrativa fantastica Alia, edita da CS_libri, presentano l’iniziativa e il nuovo volume. Intervengono Massimo Soumaré, Davide Mana, Silvia Treves, Massimo Citi.

DOMENICA 11 APRILE
Ore 11,00 — Sala Rossa

RYO KANAI. Incontro con il mangaka Ryo Kanai tra progetti in Giappone e le anticipazioni sul volume Kitsukiba. Interviene lo scrittore Massimo Soumaré.

Qui il programma integrale della manifestazione e gli ospiti.

Akutagawa e il comitato di protesta

4 commenti

LN-49E’ appena uscito il numero 49 della rivista letteraria LN-LibriNuovi edita dalla CS_libri di Torino. Ecco il sommario:

Contenuti e Contenitori

5 – Sentinella: A tu per tu con Dio

9 – Luna storta: Movimenti tra editori

11 – CS_libri: nonostante tutto

Il Golem

13 – Cultura e coscienza

18 – Per vie traverse

Interzona

22 – Per un manuale del narcos: incontro con Luca Rastello

27 – Barack Obama come autore: i sogni di mio padre / sulla razza

31 – Libri da tasca

33 – Anestesia da supermercato

35 – L’imbecille verita’ delle morte

In un’ aria diversa

37 – L’infinita rabbia dei nuovi indiani

39 – Il carro di fuoco dei dannati

Il Magazzino dei Mondi

41 – Tutti dobbiamo morire. Ma quando?

48 – Un paio di mesi d’inverno

56 – Recensire in coppia

60 – Nulla o quasi davanti a Dio

62 – Knock-out a Knockemstiff

63 – Tolstoi in Piemonte

64 – Niente fumo

66 – La lingua inghiotte tutto

67 – Romanzo da compagnia

68 – Le sette vite di Charles

70 – Giocare di stile

71 – Il romanzo terminale

72 – Letture controvoglia

75 – Napoli nobilissima.

Le divergenti vie del Teatro Napoletano – 2.

86 – Il Sigillo grigio, Cucina turca a Francoforte

87 – Vero noir nel 2008

88 – L’ultima musica

89 – Global Thriller

90 – Pinguini e tacchini

92 – Inganni, segreti e la nascita del poliziesco

TerraNova

94 – Per una storia naturale della narrativa fantastica 38.

Cartoline dalla frontiera? la popular cyberculture

110 – Un te con Thomas Hardy (per tacer di Jess Franco)

121 – Un viaggio verso il surreale

125 – La fine della trilogia

Una frase, un rigo appena

127 – Akutagawa e il comitato di protesta di Massimo Soumare’

Ebbene si’, dopo il racconto con Sei Shonagon edito su Fata Morgana 12, il protagonista del mio racconto, come intuibile dal titolo, e’ un altro grande esponente della letteratura nipponica, lo scrittore giapponese Akutagawa Ryunosuke.
Riporto qui parte del commento di Massimo Citi che precede la storia e che ho molto apprezzato: “Il piccolo <scherzo> in forma narrativa di Massimo ha anche il pregio – non piccolo – di suscitare interesse e curriosita’ per la produzione del grande scrittore giapponese. Da leggere e magari da annotare…”

Lo spero veramente!

昨日、文学雑誌「LN-LibriNuovi」49号が発刊されて、「Akutagawa e il movimento di protesta」 (「芥川と抗議運動」)短編が載りました!
シュールな、ちょっと可笑しな話で、芥川の作品に出た主人公たちは、もし短編の自分の役目について不満があって作家に文句を言っていたらとの設定だ……。まあ、芥川へのオマージュですね。

Fata Morgana 12, le porte della letteratura

13 commenti

Fata Morgana-12E’ appena uscita l’antologia Fata Morgana 12-Porte passaggi varchi barriere dell’editore CS_libri disponibile anche su IBS.it. Diciassette racconti a cavallo tra la letteratura mainstream e quella d’intrattenimento.

Porte… Porte miracolose, porte dannate, introduzione di Silvia Treves

Karla di Cettina Calabro’

Dialogo all’uscita del Nodo di Paolo Cavazza

Polaroid di Massimo Citi

La Grande Muraglia di Han Song (traduzione dal cinese di Federico Madaro)

Lo scrigno di Penelope di Agnieszka Kuciak (traduzione dal polacco di Alessandro Ajres)

Regina di Consolata Lanza

<Loro> di Fabio Lastrucci

Porte di Patrizia Maiocco

Troppo dannatamente a Sud di Davide Mana

Il cancello di Adolfo Marciano

Il gioco delle tre porte di Mirella Nicola

Passaggi di Francesca Ortenzio

Ultimo, h. 19.45 di Andrea Rossi

Il sogno di dama Sei Shonagon di Massimo Soumare’

In superficie resta sempre un po’ di neve di Silvia Treves

Di cosa hai paura? di Marilde Trinchero

Un chiodo di Alberto Vanolo

Del mio racconto, Il sogno di dama Sei Shonagon, avevo parlato precedentemente qui.
L’edizione di quest’anno vede la partecipazione anche della poetessa e scrittrice polacca Agnieszka Kuciak e di Han Song, uno dei maggiori scrittori di fantascienza cinesi contemporanei.

昨日、エンターテインメント文学・純文学の『Fata Morgana 12』アンソロジーがいよいよ出て、「Il sogno di dama Sei Shonagon」(「清少納言の夢」)と言う私の短編も掲載されました。 同アンソロジーに、15人のイタリア人の作家の短編の他、ポランドの作家・詩人であるAgnieszka Kuciakさんと中国のSF作家である韓松さんのご作品も載っています!

ALIA Autori italiani

Lascia un commento

ALIA5 AiE’ finalmente uscito anche il secondo volume di ALIA5, ovvero quello dedicato agli scrittori italiani.
ALIA Autori italiani riunisce i lavori di ben dodici autori e sei illustratori. Come dichiara con arguzia Massimo Citi nel suo blog: Dodici storie non troppo normali e non cosi` “italiane” come siamo abituati a pensare.
Un volume che credo valga davvero la pena leggere.

Dove stiamo andando: fare il punto prefazione di Silvia Treves

I mille, imprevedibili modi del fantastico prefazione di Vittorio Catani

Il caso Bobby Fuller – Fire Walk with Me di Danilo Arona

Ventriquattr’ore al giorno nella terato-chimica di Vittorio Catani

Leggere al buio di Massimo Citi

A cena il giorno dei morti di Alessandro Defilippi

Secondo messaggio di Mario Giorgi

Alla Rina di Consolata Lanza

La meccanica dell’ambaradan di Fabio Lastrucci

Blooper di Davide Mana

L’istinto dominatore di Angelo Marenzana

Tutta la vostra base sono appartenere a noi di Elvezio Sciallis

Storia romantica di code e di canini di Massimo Soumare’

I mondi di la’ di Silvia Treves

Illustrazioni di:

– Ilaria Urbinati

– Chiara Negrini in arte Ava Adore

– MoMa KoN

– Fabio Lastrucci

– Massimo Soumare’

Copertina di:

– Suemi Jun

Per quanto mi riguarda, mi e’ piaciuta molto la definizione del mio racconto che Silvia Treves ha dato nella sua introduzione: gotico-sentimental-sensuale… Wow!!!

L’uscita del terzo volume, quello curato da Davide Mana sugli autori di lingua inglese, e’ prevista per dicembre ed anche li’ saranno autentiche scintille!

Se non altro vale la pena tentare…

Lascia un commento

MCMassimo Citi e Silvia Treves, due delle menti dietro il progetto ALIA e alla CS_libri, hanno deciso di pubblicare un loro romanzo a puntate in rete. I motivi sono vari e, per chi fosse interessato, si possono leggere nel primo post del blog Riduzione a icona (creato appositamente per presentare il romanzo ai lettori). Si tratta di un intrigante esperimento che vale la pena seguire.

Merita notare come la pubblicazione di romanzi a puntate su riviste o quotidiani sia un punto di forza dell’editoria in molti paesi (ma non in Italia dove questo sistema una volta diffuso e’ ora completamente scomparso, se si escludono articoli di saggistica o di costume). In Giappone, per dire, sono moltissimi gli scrittori piu’ o meno noti che pubblicano i loro lavori a puntate e, conclusi,vengono raccolti in volumi i quali spesso hanno un’alta tiratura. Per esempio Ugan (Riva destra) e STSagan (Riva sinistra) scritti rispettivamente da Tsuji Hitonari e Ekuni Kaori negli ultimi cinque anni sulla rivista letteraria Subaru verranno presto editi in volume e merita senz’altro di essere menzionata la popolare versione dei I briganti di Kitakata Kenzo pubblicata a puntate su Shosetsu Subaru dal 1999 e poi man mano raccolta in un totale di diciannove volumi.

Insomma, Massimo e Silvia stanno provando ad adottare il meccanismo della pubbllicazione a puntate applicandolo alla rete, vista l’impossibilita’ (o perlomeno estrema difficolta’) di effettuare in Italia una simile operazione sul cartaceo.

Un’ultima annotazione: se vi capita, leggete la raccolta di racconti In controtempo di Massimo Citi da molti ritenuto un piccolo gioiello nascosto della letteratura contemporanea italiana.

Fantastico italiano VS fantastico italiano

10 commenti

puUno scontro tra titani? (magari!). Ok, torniamo seri per un momento. Recentemente alcune riflessioni e discussioni interessanti su questo genere letterario sono apparse nel blog di ALIA evolution, in quello di Davide Mana ed in quello di Massimo Citi (ma pure in altri). Segno che l’argomento viene ritenuto un punto cruciale da molti.
A monte, anche una vicenda personale. Qualche giorno fa un autore di fantastico italiano (e non certo uno sprovveduto) in riferimento ad un evento di lettura pubblica di testi sottolineava come, ad esempio, i racconti degli scrittori italiani di ALIA pur essendo molto interessanti e notevoli risultano complessi per il pubblico medio di questo genere e quindi difficili da proporre (per non parlare di chi ne e’ a digiuno). Da un analogo discorso fatto con Citi e’ emerso un punto similare. In sostanza, per farla breve, pare che in Italia esistano oggi in realta’ almeno due modelli di fantastico. Il primo, che vede ora puntare le grosse case editrici su autori molto giovani e che si rivolge essenzialmente ad un pubblico di adolescenti con un bagaglio di letture piuttosto definito e limitato ad un certo genere, di discreta o buona popolarita’ e che, in altri paesi, potremmo tranquillamente definire letteratura YA (Young Adult) o Light novel (anche se, personalmente, ritengo questo genere nipponico piu’ complesso del fenomeno presente nel panorama italiano) il quale, per la particolarita’ del mercato italiano dove i grossi editori non hanno piu’ vere collane per ragazzi dai tredici ai diciotto anni, finisce per mescolarsi alla letteratura adulta creando una certa confusione. Il secondo invece e’ composto da romanzi e racconti fantastici di autori molto colti (Catani, Vacca, Aldani, Arona, Lanza, Defilippi tanto per fare alcuni nomi) e quindi di piu’ difficile diffusione tra un pubblico di lettori come il nostro poco avvezzo ad un certo tipo di narrativa speculativa e complessa con riferimenti profondi che richiede uno sforzo maggiore (considerando poi che il 60% degli italiani non ha letto un libro nell’ultimo anno e non si possono certo definire lettori forti). Quest’ultimo viene inoltre penalizzato dal fatto che, seppure possa essere ricondotto e sicuramente rientri in quella che viene definita letteratura alta (e’ qui interessante notare come alcuni scrittori e lettori giapponesi che hanno avuto occasione di leggere qualcosa dei suddetti autori considerino tali opere frutto di una letteratura di tipo intellettuale), esistendo nel nostro paese a livello accademico e di critica una diffidenza ed un pregiudizio radicato verso tale genere ritenuto “poco serio”, si trova in una posizione simile a quella tra l’incudine ed il martello. Non esistono infatti qui riconoscimenti come il giapponese Premio Naoki che viene conferito alla letteratura di genere intesa nella sua essenza piu’ ampia e che quindi valorizza anche opere ibride tra i vari filoni ed al limite del “mainstream”. Assurdo ipotizzare che in Italia, per dire, un’opera di SF possa vincere lo Strega od il Campiello. Cosa che invece e’ avvenuto nel paese del Sol Levante con il Premio Akutagawa (il piu’ “mainstream” dei riconoscimenti letterari nipponici). Rimane pertanto apprezzato da un piu’ ristretto gruppo di lettori forti e con un gusto per la letteratura raffinata.
Inoltre, tra il primo ed il secondo modello, si riscontra una certa incapacita’ di dialogo. Quando non ci sia addirittura la percezione di uno scontro generazionale.
Probabilmente buona parte di queste problematiche nascono dal ritardo che ha la letteratura italiana nell’aggiornarsi ed adeguarsi a mutamenti nelle categorie e nei generi che in paesi con editorie forti sono ormai in atto almeno a partire dagli anni novanta. Si’ e’ quindi in una situazione caotica che ingenera atriti ed incomprensioni.
Sta di fatto comunque che forse non dovremmo probabilmente parlare di un unico fantastico italiano, ma di piu’ letterature fantastiche che agiscono in fasce estremamente differenti e ciascuna con proprie particolarita’.

Immagine: La Battaglia di San Romano, Paolo Uccello

Mie pubblicazioni in giugno

5 commenti

urlA fine mese dovrebbe uscire il numero 46 della rivista LN-LibriNuovi. Da circa un anno e mezzo viene edito, a turno, un racconto di un sempre diverso autore italiano incentrato sul tema dei libri, dell’editoria e delle librerie. Questa volta e’ il mio turno. Massimo Citi ha cosi’ definito L’uomo casa editrice nel suo blog Fronte & retro:

****************************
Il delirante racconto di Massimo Soumare’ dal titolo L’uomo casa editrice, una surreale parodia delle smanie di pubblicazione e autopubblicazione che rovinano la vita di un sacco di gente.
****************************

Delirante e surreale, due definizioni che ritengo definiscano perfettamente l’essenza della mia storia…

Mercoledi’ della prossima settimana, come riportato nel blog Alia evolution, dovrebbe finalmente uscire ALIA Sol Levante, un’antologia di 218 pagine con i racconti di undici noti scrittori e le illustrazioni di sei artisti nipponici da me curata. Questa volta il volume si tinge in particolar modo dei colori della fantascienza!

A luglio dovrebbe poi uscire una mia collaborazione su di una rivista giapponese. Ulteriori notizie in seguito 🙂

Due alfabeti a confronto: storie e fotografia

Lascia un commento

Presentazione della collana N&D – Nobile & Disperata, edita da CS_Libri di Torino

nd

Piccoli libri da compagnia al confine tra letteratura e fotografia per incontri inattesi e storie sorprendenti. Intervengono Silvia Treves, coordinatrice CS_Libri edizioni, Consolata Lanza, scrittrice, Cettina Calabro`, fotografa, Massimo Citi, libraio e scrittore.

– Dove: Punto prestito “Gabriele D’Annunzio” – TORINO
– Quando: venerdi` 23 maggio 2008
– Orario: 21.00
– Contatti: tel. (+39) tel. 0114439350 – Punto prestito “D’Annunzio”
– Prezzo: gratuito
– Pubblico: tutti
– Rassegne: In biblioteca 02/08
– Enti organizzatori: Biblioteche Civiche Torinesi