Rock dal periodo Heian

2 commenti

omzGli Onmyoza sono un interessante gruppo rock (Yokai Heavy Metal come lo definiscono loro) formatosi nel 1999 ad Osaka che rimanda, nel modo di vestire, al periodo Heian (794-1185) ed in particolare all’Onmyodo, una forma di magia originariamente sviluppata dalla teoria cinese dei cinque elementi e dalle concezioni Yin e Yang sui cui poi si e’ innestato un sistema autoctono. Questo e’ il motivo per cui nelle loro canzoni vengono utilizzate solo parole giapponese evitando quelle introdotte dall’inglese e da altre lingue straniere ed impiegati invece numerosi vocaboli appartenenti alla lingua classica.
Nonostante vengano spesso inseriti nella categoria del visual kei, si tratta in realta’ di un vero e proprio complesso rock. Fans della serie Ninpocho di Yamada Futaro, hanno pure composto e cantato testi dedicati allo scrittore e sono sempre loro a cantare la sigla iniziale dell’anime Basilisk.
Il gruppo e’ formato dalla vocalist Kuroneko, dal bassista Matatabi, dal batterista Tora e dai chitarristi Maneki e Karukan.
Alcune loro canzoni: Kokui no tennyo (La vergine celeste vestita di nero), Yoka ninpocho (Appunti di tecniche ninja dei fiori dalla bellezza fatata), Tsuki ni murakumo hana ni kaze (Gruppo di nuvole contro la luna, vento tra i fiori), Akki hogan (Il malvagio hogan) – ispirato a Minamoto no Yoshitsune – e Mezame (Risveglio).

Melt-Banana in Torino

11 commenti

Mb

Il sempre informato blog Goraku segnala la tourne italiana dei Melt-Banana gruppo giapponese di noiserock fondato nel 1992.

Date italiane:

26/05/2008 – Milano – Circolo Magnolia

27/05/2008 – Padova – Unwound

28/05/2008 – Roma – Circolo degli Artisti

29/05/2008- Torino – SPAZIO 211

ROCK’n’ROLL VIRUS

2 commenti

bur
E’ appena uscito per Il Coniglio Editore il libro curato da Matteo Boscarol WILLIAM S. BURROUGHS – ROCK’n’ROLL VIRUS sulle conversazioni tra W.S. Burroughs ed esponenti della scena rock e punk degli anni 60-70. Conoscendo Matteo, sono certo che il volume si rivelera’ molto interessante.

Matteo Boscarol (Gorizia, 1976) vive in Giappone, da dove collabora con Il Manifesto, Rolling Stone, Blue e altre testate. Appassionato ed esperto di cinema, e’ fra l’altro un burroughsiano e deleuziano praticante.
Ed un ottimo conoscitore del paese del Sol Levante aggiungo io.