Oniricmedia – Intervista a Massimo Soumare’ sulla vita in Giappone

6 commenti

Sono stato intervistato da Angelo Barra, che qui ringrazio. Qui il video.

Buon 2014 a tutti!!!

4 commenti

Quest’anno non ho scritto molti post, cerchero’ quindi nel 2014 di essere piu’ attivo anche sul mio blog…
Qui l’elenco delle mie pubblicazioni del 2013 ^^

http://www.webalice.it/m.soumare/trilingue/pubblicazioni.html
http://www.webalice.it/m.soumare/trilingue/news.html

Buon Anno Nuovo!!!
新年明けましておめでとうございます!!!
Happy New Year!!!

Mia Anno Nuovo 2014

Buon Natale 2013 a tutti!!!!!

Lascia un commento

Puffo-kun Natale 2013

Buon Natale!!!
クリスマスおめでとうございます!!!
Merry Christmas!!!

Buon 2013

3 commenti

Buon anno nuovo!
Happy New Year!!
明けましておめでとうございます!!!

Buon 2013! Puffo e Nana

Buon Natale 2012

6 commenti

Buon Natale!
Merry Christmas!!
メリー・クリスマス!!!

Mia Natale 2013

Speechless Magazine n. 1

2 commenti

COMUNICATO STAMPA
Il nuovo numero di Speechless finalmente online!

speechless 1

Dal 6 luglio e’ disponibile il n.1 di Speechless Magazine, rivista digitale free scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale www.speechlessmagazine.com.

Speechless Magazine nasce dalla vulcanica creativita’ di Alessandra Zengo, amministratrice del blog letterario Diario di Pensieri Persi e caporedattrice del portale Urban-Fantasy.it, ed e’ accompagnata dall’eccellente grafica di Petra Zari che ha saputo valorizzare ed esprimere al meglio il nostro punto di vista e il desiderio di staccarci dagli schemi preordinati e strutturati.

Coadiuvata dallfesperienza, l’inventiva e la passione di un gruppo redazionale molto vario tra cui spiccano giornalisti, scrittori, blogger e editor, Speechless Magazine sin dal primo numero ha saputo convincere e interessare una vasta porzione di pubblico.

Speechless, infatti, e’ un contenitore culturale che desidera osservare da una nuova prospettiva il mondo editoriale e non solo, che vuole abbracciare con uno sguardo il panorama internazionale da Occidente a Oriente. Un giornale costruito affinche’ ogni lettore possa rispecchiarsi nelle sue mille sfaccettature: rubriche, articoli di approfondimento, recensioni letterarie e cinematografiche, racconti inediti di scrittori affermati o esordienti nonche uno sguardo dietro le quinte dell’editoria grazie agli articoli di addetti ai lavori che si sono prestati a raccontare la loro esperienza.

IL SOMMARIO

EDITORIALE
Alessandra Zengo

COVER ARTIST
Introduzione all’arte di Luis Royo (Claudio Cordella)
INTERVISTA: Luis Royo (Elena Bigoni)

EDITORIA
RUBRICA: Pixel Rubati (Giovanni Arduino)
INTERVISTA: Scott Eagan (Elisabetta Bricca)
Tradurre, Non Tradire (Marco Piva-Dittich)
RUBRICA: Lettori e “Lettori” (Sergio Bevilacqua)
RUBRICA: West Egg, Vaghezie dell’Editor (Alessandra Penna)
INTERVISTA: Jo March Agenzia Letteraria (Gabriella Parisi)
RUBRICA: Il Sottoscala (Manuela Salvi)
INTERVISTA: Fabio di Pietro (Elena Bigoni)

LETTERATURA
La ricerca della maternita: Le difettose di Eleonora Mazzoni (Elisabetta Ossimoro)
SPECIALE: Un metodo pericoloso: Sabina Spielrein e il femminile rimosso della civilta (Leni Remedios)
Romanzi e Modernita a confronto (Sara Rattaro)
RACCONTO: I Fratellastri di Elizabeth Gaskell (Gabriella Parisi)
SPECIALE: Shooting in a Barrel: amore, morte e dinamiche generazionali nella Horror Fiction per teen ager (Selene Pascarella)
Il ritorno di Alice Allevi (Stefania Auci)
L’affascinante mistero di Thomas Pynchon (Barbara Maio)
Dieci Lune, Anime buie in un’antologia a tinte noir (Roberta de Tomi)
RACCONTO: Ragazza che passa di Chiara Palazzolo
Il Labirinto di Durrenmatt (Valentina Coluccelli)
La penultima verita su Philip K. Dick (Andrea Cattaneo)
RACCONTO: Cardio Ok di Dario Tonani
RUBRICA: I Luoghi dell’Immaginario (Miriam Mastrovito)
Lfesordio sci-fi di George R.R. Martin (Valentina Bettio)
La Chimera di Praga: sogni, magia, dolore e speranza (Roberta de Tomi)
Il successo letterario di Suzanne Collins (Federica Urso)
RACCONTO: Zio Lou di Elizabeth Hand (Marina Albamonte)

NUOVI ORIZZONTI (culturali)
Il Fantasy Orientale: una frontiera ancora ignota (Massimo Soumaré)
Lo Yemen nel cuore (Francesca Rossi)
L’immagine e la parola in Tsutomu Nihei (Claudio Cordella)

CINEMA E TV
American Horror Story: L’orrore della porta accanto (Pia Ferrara)
Quella casa nel bosco: Alle radici dell’Horror (Carlo Lanna)

Rettifica

Lascia un commento

logo cs libri

Contrariamente a quanto annunciato nel precedente post, la casa editrice CS_libri continuera’ ad esistere e i suoi volumi come ALIA, Fata Morgana e Foglie multicolori saranno ancora disponibili fino ad esaurimento nelle varie librerie on-line quali IBS.it. Non saranno invece piu’ acquistabili direttamente nella libreria CS_libri in quanto e’ quest’ultima ad avere cessato, purtroppo, l’attivita’.

Chiusura della casa editrice CS_libri di Torino

Lascia un commento

ALIA11

Notizia importante che apprendo ora. Purtroppo la casa editrice CS_Libri chiudera’ definitivamente!!!
“Le edizioni CS_libri saranno poste in vendita nella libreria CS al 50% del prezzo di copertina. Chiediamo una particolare attenzione nei confronti delle nostre edizioni che con il 31.3.2012 scompariranno completamente dal commercio.”
Quindi, se siete interessati, consiglio di recuperare i numeri di ALIA, Fata Morgana e Foglie multicolori, antologie che presentano numerose storie di scrittori giapponesi, cinesi e di Singapore (per rimanere in ambito orientale), contattando direttamente la libreria o anche tramite le numerose librerie on-line che trattano i volumi entro la fine di marzo. Dopodiche’ il reperimento pare sara’ molto difficile.
Cortesemente fate girare il messaggio, grazie mille.

Illustrazioni di una maga globalizzata

6 commenti

Ringrazio il mangaka e illustratratore giapponese Coco autore anche di Igyo-tachi ni yoru to sekai wa… – The World According to the Damned per aver realizzato due bellissime illustrazioni che ritraggono la mia maga globalizzata Karla (i suoi racconti sono stati pubblicati in Italia in Fata Morgana 10, ALIA5 autori italiani, ALIA6 e negli USA in Kizuna: fiction for Japan).

Karla disegnata da Coco

Karla disegnata da Coco 2

Qui il sito ufficiale di Coco.

COCOさんは、『Kizuna: fiction for Japan』(掌編「Appointment at the Oji Inari Shrine」)にも出る私の国際女性魔法使いカルラの絵 を描いて下さいました。綺麗ですね。
その上、凡さんからこれも書いていただきました!

Onryo, avatar di morte

Lascia un commento

Annunciato anche nel sito ufficiale di Urania Mondadori, questa settimana esce finalmente l’antologia Onryo, avatar di morte che ho curato insieme a Danilo Arona. Ho anche tradotto i sei racconti degli autori giapponesi e scritto un mio racconto. Credo fermamente sia un buon libro che interesserà non solo gli appasionati del genere, ma pure chiunque apprezzi la buona letteratura.

****************

Onryo cover 2

L’idea di creare un’antologia di storie sovrannaturali e di fantasmi che riunisse insieme autori giapponesi e italiani è nata alcuni anni fa, precisamente alla fine del 2007. L’allora direttore delle collane da edicola Mondadori, Sergio Altieri, prese contatto con Danilo Arona e Massimo Soumaré per proporre loro il progetto, averli come curatori e per decidere una selezione delle dodici opere che avrebbero dovuto comporre il volume. Arona si sarebbe occupato della parte relativa agli autori italiani, mentre Soumaré di quelli giapponesi e anche della traduzione. Il concetto era di creare un volume sì di letteratura popolare, ma che tuttavia al contempo possedesse un’alta qualità artistica.
Certo per la pubblicazione del libro è occorso più tempo del previsto, ma il risultato è Onryo, avatar di morte, un’antologia considerevole sotto molti punti di vista.
La madre del kudan, raffinato e toccante racconto di Sakyo Komatsu, essendo uno delle storie più importanti del sovrannaturale nella moderna letteratura giapponese e che ha influenzato numerosi scrittori del fantastico, non poteva non essere incluso nella presente raccolta. Con Shin’ichi Hoshi e Yasutaka Tsutsui, Komatsu è considerato uno dei tre grandi scrittori della fantascienza nipponica e ha vinto numerose volte il prestigioso Premio Seiun. È morto nel luglio 2011 durante la preparazione di questo volume. Le sue opere non sono soltanto di genere fantascientifico, ma anche fantastico e storico-sovrannaturale. In La voce del cadavere di Masako Bando troviamo un’incisiva descrizione del Giappone rurale e delle tradizioni del folklore unite a una riflessione su vecchiaia e morte. È con lei con Hideaki Sena e con l’autore di Ringu Koji Suzuki che il moderno horror giapponese s’impone agli inizi degli anni ’90. Nel 1994 si aggiudica il premio “opera eccellente” al Gran premio del romanzo horror giapponese, nel 1996 il Premio letterario Shimase ren’ai e l’anno seguente il prestigioso Premio Naoki, uno dei due massimi riconoscimenti letterari nipponici. Masahiko Inoue con Il caso del bagno Odoro riesce abilmente a mischiare il kaidan (racconto di fantasmi) insieme al racconto fantascientifico inserendo il tema dell’invasione aliena, aggiungendo pure un tocco di Lovecraft, e dando vita a una storia molto originale. Brillante scrittore, Inoue si è dedicato in particolare modo alla stesura di racconti brevi o cortissimi incentrati sul fantastico e sul soprannaturale arrivando ad avere al suo attivo centinaia di storie pubblicate, non tralasciando comunque di scrivere romanzi come Ijinkan no fantazuma (Il fantasma del palazzo degli stranieri), immaginaria biografia della giovinezza di Van Helsing trascorsa nella città di Nagasaki poco prima dell’apertura del Giappone all’Occidente nel 1868. Dal 1997 ha ideato e personalmente curato una serie di antologie tematiche dal titolo generale di Igyo korekushon (Freak Out Collection) che ha ormai superato i quaranta volumi divenendo la più ampia serie antologica di racconti originali di letteratura fantastica al mondo. Una storia vera di Nanami Kamon è ambientato in una scuola, quindi si tratta di un “gakko kaidan”, con protagonista una ragazza. A volte le storie inventate di fantasmi possono rivelarsi vere e Kamon è molto abile a descrivere lo stato d’animo della giovane e la paura che gradualmente s’insinua in lei. Debutta come scrittrice professionista nel 1992 con il romanzo Hitomaru chofukurei (Ordine di contrastare il male per Hitomaru), primo di un ciclo di quattro volumi. Le sue opere, alcune delle quali illustrate anche dalle CLAMP, sono in genere incentrate sul tema dell’horror e delle storie di fantasmi del cui filone rappresenta una delle maggiori scrittrici giapponesi contemporanee. Hiroko Minagawa in Chiarore lunare descrive in maniera magistrale una figura malinconica di un uomo tormentato per un amore non corrisposto. L’incontro con una bambina diverrà l’occasione per una riflessione sulla propria vita. Minagawa esordisce nel 1972 come scrittrice con il volume per ragazzi Umi to jujika (Il mare e la croce) ambientato agli inizi del periodo Edo dove affronta temi quali la libertà religiosa e il senso della vita umana. Oggi il libro è incluso nella lista dell’International institute for children’s literature di Osaka come una delle cento migliori opere di letteratura per ragazzi pubblicate nel Sol Levante tra il 1946 ed il 1979. Nel 1985 vince il Premio dell’associazione degli scrittori di giallo del Giappone, nel 1986 il Premio Naoki, nel 1990 il Premio Shibata Renzaburo e nel 1998 il Premio Yoshikawa Eiji. L’ultima storia degli autori giapponesi, Paura dal monte degli Dei di Yoshiki Shibata, è ambientata nel paese di Asuka e fanno la loro comparsa divinità, volpi e tombe in una realtà che si avvicina al sogno, o forse è il sogno che si avvicina al mondo reale. Non sempre il passato è romantico come lo immaginiamo… Shibata ha vinto nel 1995 il Premio Yokomizo Seishi per il mystery. È questo l’inizio della sua sfolgorante carriera di scrittrice. Il ciclo dell’ispettrice Murakami Riko, anche se richiama nostalgicamente le atmosfere degli anni ’70, è basato su una vena di completa originalità presentando una poliziotta madre single, personaggio estremamente umano capace di affascinare il cuore del pubblico e di portare l’autrice al successo. Negli anni seguenti, pur continuando di preferenza a occuparsi di letteratura gialla, pubblica libri che spaziano dal romanzo sentimentale all’horror, dalla fantascienza fino ad arrivare al racconto fantastico ottenendo un vasto consenso tra i lettori.
Massimo Soumaré è scrittore, traduttore, curatore editoriale, saggista e ricercatore indipendente. Ha collaborato con riviste letterarie italiane e giapponesi e ha inoltre tradotto in italiano numerose opere di scrittori giapponesi moderni e contemporanei. Come autore, suoi racconti sono stati pubblicati in diverse antologie tra cui le serie ALIA (CS_libri) e Fata Morgana (CS_libri), Tutto il nero del Piemonte (Noubs), Igyo korekushon (Kobunsha), Kizuna: Fiction for Japan (Brent Millis). Sue opere sono state tradotte e pubblicate in Cina, Giappone e USA. Il racconto Barocco kaidan è una personalissima e originale versione di Yotsuya kaidan ambientata tra il Periodo Edo e l’Italia di oggi, tra le città di Tokyo e di Torino. Possiamo perciò dire che funge da ideale anello di congiunzione tra Oriente e Occidente. Danilo Arona, classe 1950, considerato lo Stephen King italiano, è romanziere e saggista di lunghissimo corso (ha iniziato a scrivere e a pubblicare negli anni ’70) e anche musicista e giornalista. In quasi quarant’anni ha pubblicato saggi, romanzi, racconti e testi critici cinematografici. È stato giurato nel 1980 al Festival del cinema fantastico e del terrore di Sitges. Della sua vasta produzione editoriale i titoli più rappresentativi sono Cronache di Bassavilla, Finis Terrae e L’estate di Montebuio. Protagonista della sua storia Vale va bene è un tenerissimo fantasma di una bellissima bionda di cui conosciamo solo il nomignolo “Vale” (forse in vita si chiamava Valentina, chissà…). Presenza di rango, ancora torinese (ma non a caso la capitale sabauda è anche notoria città di spettri…), è quella di Alessandro Defilippi, psicanalista junghiano, collaboratore del supplemento letterario Tuttolibri del quotidiano “La Stampa”, che ha pubblicato con prestigiosi editori come Sellerio e Passigli straordinari lavori quali Una lunga consuetudine, Locus Animae e Le perdute tracce degli Dei. Predilige le storie d’intelaiatura gotica, sempre ai confini del reale. Qui è presente con Antracite, un racconto sognante quanto gelido, una fiaba nera che profuma di un sapore meraviglioso. Stefano Di Marino è autore di un gran numero di romanzi rappresentando una parte importante dell’immaginario della letteratura di genere italiana. Ormai impossibile da contenere nel territorio per quanto vasto dell’action/thriller, grazie al quale ci ha regalato romanzi come Il sangue versato, Lacrime di drago, Quarto Reich e la lunga serie de Il Professionista, Di Marino è negli ultimi anni impegnato in un lavoro di sottile contaminazione tra il gothic e la spy story. Il “fantasma” che ci presenta in Il cacciatore di figli posseduti viaggia ai confini del mito, laddove larve e demoni coabitano nel loro ancestrale disegno di attacco all’umanità. Angelo Marenzana ha forse scritto La donna dai capelli ramati sotto l’influenza di Melissa, spirito-feticcio creato da Danilo Arona. Piemontese come Arona, Defilippi e Soumaré, ha firmato romanzi noir come Tre fili di perle, Destinazione Avallon, Legami di morte, Buchi neri nel cielo ed è presente in decine di antologie quali Omissis, La legge dei figli, Tutto il nero del Piemonte e Bersagli innocenti. Samuel Marolla, autore rivelazione dell’Horror Italian Style, nel 2009 ha esordito brillantemente per merito di un’antologia personale pubblicata nella collana Epix, edita da Mondadori, dal titolo Malarazza. Il più giovane autore del gruppo stupisce per l’impianto originalissimo del suo racconto Fobia, per la perfetta ambientazione milanese e per l’incredibile coerenza a un moderno che immette l’antico archetipo nel contenitore tecnologico per eccellenza. Samuel ha pubblicato vari racconti in antologie come L’altalena e Archetipi e ha anche scritto la sceneggiatura per il fumetto Dampyr edito da Bonelli Editore.
Copertina di Franco Brambilla.

Onryo, avatar di morte, a cura di D. Arona e M. Soumaré, Milano, Urania n° 1578, Mondadori, gennaio 2012, 4,50 euro.

Buon 2012!!!

Lascia un commento

Mia New Year

Buon anno nuovo!
明けましておめでとうございます!!
Happy New Year!!!

Merry Christmas!!

2 commenti

Mia Merry Christmas

Buon Natale a tutti!!!
みなさん、クリスマスおめでとうございます!!!
Merry Christmas!!!

Older Entries