Il blog dell’Indice e il Giappone

Lascia un commento

L'indice

L’indice del libro del mese, una delle poche riviste italiane di alto profilo nella presentazione dei libri, ha ora un proprio blog dove sono inserite notizie relative a volumi e articoli legati al mondo dell’editoria.
Venerdi’ 18 novembre e’ stato pubblicato il pezzo Mosaici nipponici di Franco Pezzini su alcuni libri di letteratura e storia giapponesi che riguardano anche la mia attivita’.

Annunci

Kizuna: Fiction for Japan e’ uscita!

Lascia un commento

kizunapostcardsmall

Ne avevo gia’ parlato qui e finalmente Kizuna: Fiction for Japan e’ uscita nella versione e-book per Kindle! Attualmente la potete acquistare sia su Amazon.com che su Amazon.co.uk, ma a breve dovrebbe essere presente anche in Amazon.co.de. Inoltre, dalla seconda meta’ di agosto, per chi preferisce un’edizione cartacea sara’ disponibile anche come Print on Demand.
I motivi per cui acquistarla? Raccoglie i racconti di 75 scrittori da 11 paesi del mondo il cui 90% sono stati scritti appositamente per il volume. Storie brevi di vario genere (horror, humor, human drama, SF, fantasy, absurdist, weird, new wave, bugpunk, Cthulhu, Sherlock Holmes, romanzo storico ecc.). E l’intero ricavato sara’ devoluto in beneficenza agli orfani delle regioni giapponesi colpite dal terremoto e dallo tsunami!! Insomma, e’ l’occasione per sentirci tutti un po’ come l'”uomo tigre” ^^

Il sommario delle storie e degli autori presenti nell’antologia:

From Tokyo : Katherine Govier
Downtown Pharmacy : Ken Asamatsu
E-mail to Mother : Lee Pletzers
Small Ocean After Solar : Joseph S. Pulver, Sr.
A Cure for the World : S.A. Gambino
100 Fingers and the Tree : Michael Allen Rose
Ploughman : Nickolas Furr
Orpheus in the Underwear : Garrett Cook
Pocket : Touya Tachihara
The Norwegian Makes Lemonade : Jess Gulbranson
Breakwater : Alvin Pang
HO(locaust) Scale : Robert M. Price
Inconceivable : Kevin Lovelace
Memories of Ken : Junichi Ashikawa
Kamiya Bar : Dan Ryan
Whispers : Adam Joffrain
Jackie Ω Has Gone Too Far : Moxie Mezcal
Throat Wad : Andersen Prunty
The Push of Man : L. Christopher Bird
The Old Man and Honey : Minoru Inaba
Sharan Gali : Richard Wright
Island Swarm : Kirk Marshall
Kopy Cats : Davide Mana
Why Wear Red? : Show Tomono
Thrones & Powers : Jon Courtenay Grimwood
Yara-ma-yha-who : Christene Britton-Jones
Billie_Goat_Gruff_2056 : Philip Overby
Cherry Guard : Yuusuke Tokita
Eternal Case of the Mondays : David Agranoff
The Game : Bradley Sands
Initiation : Naohiko Kitahara
The Ice-Flock Storks of Sørøya : Michael John Grist
Pepperroch : Edmund Colell
Nothingness Dust : Trent Zelazny
Five short Twitter novels : Riri Shimada
Conservation Hero Blues : Made in DNA
Dissolution : Glynn Barrass
Dead and Breakfast : Fulvio Gatti
Quelling the Troll : Nirnara
Plum Blossom : Melissa J White
The Flower : Fumihiko Iino
A Tale of Smoke and Ash : Curt Seubert
Back Beyond The Hedgerow : Elizabeth Black
Sherlock Holmes and the Case of the Giant Rat of Sumatra : John F. Rice
A Summer’s Melody : Hiroshi Yamamoto
Humanitas Ex : Volker Baetz
Tarma’s Song : Andrew Freudenberg
The Power of Perspective : Terrie Czechowski
Legends : Lucía González Lavado
If Only Flowers : Mie Takase
Dial Tone : Stephen A. North
The Starlet and the Fishman : Ran Cartwright
Recollections : Ukyou Kodachi
The Loft in the Sky : Danilo Arona
Last Embrace : David Naughton-Shires
The Girl with Eyes in the Back of Her Head : John Shirley
Heart of an Angel : Jonathan Moon
The Music Box : Tadashi Ohta
Not Alone in the Dark : Richard Salter
Natsumi’s Diary : Midori Tateyama
Sweet Hearts : Grant Wamack
Appointment at the Oji Inari Shrine : Massimo Soumaré
The Story without a Key : Yufuko Senoh
The Feast of the Fly : Berry Sizemore
A Second Metamorphosis : Ash Lomen
Homecoming : Adam Breckenridge
Mom, Dad and Hiro : Yasumi Kobayashi
The Bubbling Road of Self-Loathing : Jason Wuchenich
That Day… : Ryuto Hijiri
The Dream-colored Morning : Vittorio Catani
The End of the Royal Palace and the Kingdom : Joji Hayashi
The X-ray : Kevin David Anderson
The Mermaid Princess’ Love, Curse and… : Tamao Kanroji
Walking the Hog : Michael Moorcock
That Long Day : Shinya Gaku

Si’, al progetto hanno preso parte anche cinque autori italiani (sono quelli sottolineati).
Per l’occasione, anche Karla e Kaedenoha hanno sostenuto l’operazione “concedendomi” di utilizzarle per una nuova storia… ^^

Maggiori informazioni e aggiornamenti continui sul sito ufficiale di Kizuna: Fiction for Japan.

Kizuna, storie per il Giappone

Lascia un commento

Kizuna fiction for JapanOrmai manca poco all’uscita del volume, circa tre settimane, quindi comincio a parlare di questo progetto che, per varie ragioni, mi sta molto a cuore. Subito dopo il terremoto e lo tsunami di marzo di quest’anno in Giappone lo scrittore Brent Millis (Millis vive nella zona di Niigata) ha iniziato a pensare ad un progetto di un’antologia di racconti in inglese il cui totale ricavato sarebbe stato devolute alle vittime. Certo, nel frattempo, sono state realizzate varie operazioni simili, ma Kizuna: Fiction for Japan – questo il nome del volume – raccoglie storie totalmente originali di piu’ di una sessantina di autori molti dei quali come Michael Moorcock, Robert M. Price, Joseph S. Pulver, John Shirley, Alvin Pang, Katherine Govier, Jon Courtenay Grimwood internazionalmente conosciuti, riunendo scrittori americani, inglesi, canadesi, giapponesi, italiani, spagnoli, tedeschi e di Singapore percio’ la sua stesura ha richiesto un certo tempo.
Gli autori italiani che partecipano al progetto sono cinque: Danilo Arona, Vittorio Catani, Fulvio Gatti, Davide Mana ed io.
Questo il sito ufficiale, esiste inoltre una pagina su twitter che permettono di informarsi sul procedere del progetto. Il volume uscira’ come e-book ed anche Print on Demand di modo da lasciare la scelta ai lettori del formato preferito.
Non appena Kizuna: fiction for Japan sara’ pubblicata scrivero’ un altro post in cui inseriro’ i link alle librerie on-line tramite le quali sara’ possibile acquisire il volume e riportero’ anche la lista definitiva degli scrittori (quella sul sito  e’ ancora provvisoria).
Credo sia un progetto che che meriti il sostegno dei lettori sia per il suo scopo umanitario, che per la sua qualita’ letteraria. Tutti gli scrittori e i traduttori si sono davvero impegnati molto a dare il meglio di se’.

Immagine: copertina del volume a opera di Christian Krank.

Anche Gene van Troyer ci ha lasciati…

Lascia un commento

GvTApprendo dal blog della Kurodahan Press e da Edward Lipsett che anche Gene van Troyer ci ha appena lasciati.
Nato e cresciuto a Portland in Oregon, ha iniziato a scrivere poesia e fantascienza dall’adolescenza. Membro della Science Fiction Writers of America fin dal 1971, entrato in contatto con la Nihon SF Honyaku Benkyokai grazie a Shibano Takumi, e’ stato anche traduttore consulente per noti scrittori e traduttori giapponesi come Yano Tetsu, Ito Norio, Imaoka Kiyoshi, Fukami Dan e molti altri ricoprendo un ruolo fondamentale nel duplice impegno di presentare la SF giapponese in America e la letteratura fantastica statunitense in Giappone.
Sue poesie e racconti sono stati editi in Eternity, Vertex, Last Wave, Amazing Stories SF e Asimov’s SF. Viveva a Urasoe nella prefettura di Okinawa. Tra i suoi ultimi lavori come curatore editoriale c’e’ stata anche l’antologia Speculative Japan Outstanding Tales of Japanese Science Fiction and Fantasy.

Davvero un anno pesante questo per il fantastico mondiale…

Intervista con Alvin Pang e John Kinsella

Lascia un commento

K and PDi Alvin Pang ho gia’ avuto occasione di parlare quando e’ uscito il volume DOUBLE SKIN. NEW POETRY VOICES FROM ITALY AND SINGAPORE, raccolta poetica che riunisce i lavori di poeti italiani e di Singapore.
La medesima casa editrice, la Ethos Books, ha anche pubblicato nel 2008 il volume Over There: Poems from Singapore and Australia che, come risulta evidente dal titolo, accosta le opere dei poeti di Singapore a quelli australiani. La raccolta nasce proprio dalla collaborazione tra Alvin Pang e John Kinsella (poco noto al pubblico italiano, e’ oggi uno dei maggiori poeti viventi in lingua inglese), ormai due figure di spicco della cultura internazionale.

E’ appena uscita in rete sulla Mascara literary review un’interessante intervista (e’ in inglese) fatta ai due curatori da Adam Aitken. Vale davvero la pena leggere le considerazioni che riguardano lo scambio culturale tra i vari paesi nell’ambito della poesia e della letteratura in una realta’ globalizzata come quella attuale. Uno scambio che e’ ormai essenziale per far conoscere realta’ culturali “marginali” (intendendo qui come marginali quei paesi e quelle culture letterarie che faticano a farsi conoscere al di fuori dei confini nazionali quali Singapore, l’Australia o anche la stessa Italia)…

Foro ripresa dal sito di Mascara literary review.

Poeti italiani editi a Singapore

1 commento

Doubskin 1
Tiziano Fratus
, come mi e’ gia’ capitato di dire, e’ un giovane poeta che opera principalmente nell’area piemontese e che oggi rappresenta una delle piu’ importanti ed interessanti figure del panorama europeo inerente la nuova poesia.
Tradotto ormai in diverse lingue, e’ proprio di questi giorni l’uscita dell’antologia DOUBLE SKIN. NEW POETRY VOICES FROM ITALY AND SINGAPORE per la casa editrice Ethos book che vede affiancati e tradotti sia in italiano che in inglese le opere dei cinque poeti italiani e di Singapore seguenti e che vede Tiziano nel doppio ruolo di autore e traduttore.

Doubskin 2
– Andrea Bonnin (trad. Alessandra Balbo, Andrew Turner);
– Valentina Diana (trad. Gail McDowell);
– Tiziano Fratus (trad. Gail McDowell);
– Eliana Deborah Langiu (trad. Gail McDowell);
– Hsien Min Toh (trad. Tiziano Fratus);
– Alvin Pang (trad. Tiziano Fratus);
– Francesca Tini Brunozzi (trad. Gail McDowell);
– Cyril Wong (trad. Tiziano Fratus);
– Qian Xi Teng (trad. Tiziano Fratus);
– Ng Yi-Sheng (trad. Tiziano Fratus).

Sabato 21 marzo 2009, alle ore 17.00, al Circolo dei Lettori di Torino il volume sara’ presentato in anteprima italiana per la Giornata Mondiale della Poesia alla presenza di Tiziano Fratus e dello stesso Alvin Pang, figura di spicco della poesia internazionale. L’ingresso e’ libero.

Agnieszka Kuciak e Han Song, due scrittori dalla Polonia e dalla Cina

Lascia un commento

Visto che li ho menzionati nel precedente post, ecco alcune notizie piu’ dettagliate riguardo i due autori stranieri pubblicati sulle pagine di Fata Morgana 12 (profili scritti da Alessandro Ajres e Federico Madaro).

AkuciakNata nel 1970, Agnieszka Kuciak e scrittrice, traduttrice dall’italiano, impiegata all’universita Adam Mickiewicz di Poznan presso l’Istituto di letteratura del romanticismo. Nel 2000 conclude il proprio dottorato specializzandosi in storia della letteratura e il suo lavoro finale Dante romantykow ottiene il Premio del Consiglio dei Ministri; nel 2001 con Retardacja (Ritardo) avviene il suo debutto poetico, considerato dalla critica come uno dei migliori degli ultimi anni, i cui versi sono stati tradotti in fiammingo, francese, inglese, russo, tedesco, slovacco, sloveno ed inseriti in varie antologie dedicate ai poeti polacchi contemporanei. Retardacja ottiene anche il Premio dell’Associazione degli editori. Tra il 2002 e il 2004 si dedica alla traduzione integrale della Divina commedia in polacco, per cui ottiene il prestigioso Premio Feniks. In polacco traduce anche, tra gli altri, i Sonetti del Petrarca e Storia del bello di Umberto Eco. Da autrice pubblica nel 2005 una nuova raccolta poetica: Dalekie kraje. Antologia poetow nieistniejacych (Paesi lontani. Antologia di poeti inesistenti); nel 2006 escono i racconti e versi per bambini Przygody kota Murmurando (Le avventure del gatto Murmurando); al 2007 risale la raccolta di racconti Animula Blandula. Attualmente lavora su un’antologia di sonetti amorosi italiani.

HanSHan Song, nato a Chongqing (Repubblica Popolare Cinese) nel 1965, giornalista di professione, e uno dei piu affermati autori cinesi di fantascienza, come dimostrano i numerosi premi vinti in patria e l’interesse che i suoi testi hanno suscitato presso la critica nazionale e anglosassone. Scrittore eclettico, poeta, saggista, Han Song trasmette anche nella narrativa di fantascienza le sue capacita letterarie che si manifestano tramite una ricercatezza di linguaggio e una complessita di riferimenti culturali uniche nel suo genere, come dimostrano i suoi numerosi romanzi di successo quali Note informali di un viaggio a ovest del 2066 (2000) e Oceano rosso (2004).

Il poeta Tachihara Michizo sulla rivista Semicerchio

3 commenti

Semicerchio XXXVIIIE’ appena uscito il numero XXXVIII (2009) Canoni assenti – Absent Canons di Semicerchio, rivista di poesia comparata, il quale include anche la mia traduzione della raccolta giovanile Domenica (『日曜日』, 1933) composta di undici poesie di Tachihara Michizo (1914-1939), uno dei maggiori poeti moderni giapponesi. Con testo originale a fronte.

La raccolta va quindi a completare il panorama del lavoro di Tachihara andando ad innestarsi con le tre raccolte integrali incluse nel volume Come vena d’acqua (anch’esso con testo a fronte) edito da Edizioni Empiria nel 2004 e che contiene inoltre una raccolta di componimenti di Nakahara Chuya (1907-1937), altro grande poeta moderno.

come vena dacquaPer la precisione, si tratta dei seguenti lavori:
I poemi della capra (『山羊の歌』) di Nakahara e Avvicinandosi alle emerocallidi (『萱草に寄す』), Poesie dell’aurora e della sera (『暁と夕の詩』), Poesie cortesi (『優しき歌』) di Tachihara.

La poesia giapponese non si limitata solo alle forme del tanka e dell’haiku

発刊されたところの「Semicerchio」XXXVIII号に、イタリア語に訳した立原道造の詩集『日曜日』(1933年)がいよいよ掲載されました。そして、なんと二ヶ国語!
「Semicerchio」とは、こちらの詩の世界なら、イタリア一の雑誌だと言っても過言ではありませんね。

さらに、『Come vena d’acqua』はこのです。